In Questo Articolo:

Le tasse che i creditori ipotecari addebitano per regolare i mutui variano a seconda dello Stato. I fattori economici, come l'aumento dei pignoramenti, possono persino influire sul costo di chiusura dei compratori domestici. Tuttavia, gli acquirenti di case che prestano molta attenzione alla stima di un prestatore sui costi di chiusura potrebbero essere in grado di negoziare commissioni più basse.

Costi per Stato

New York e il Texas hanno i costi di chiusura più costosi, secondo un sondaggio nazionale di Bankrate.com del 2010 su tali costi. Il sondaggio annuale indica che le commissioni medie su un mutuo di $ 200.000 ammontavano a $ 3,741, che è quasi un aumento del 37% rispetto alla media del sondaggio del 2009 di $ 2,739. Bankrate.com rileva che parte dell'aumento dei costi può essere attribuita a un cambiamento dei regolamenti. Nel 2010, il governo federale ha iniziato a richiedere mutuanti ipotecari per dare ai mutuatari stime più accurate dei costi di chiusura o affrontare sanzioni per sottostimare tali costi.

Tariffe di terze parti

Il sondaggio di Bankrate.com ha anche rilevato che il costo dell'assicurazione sul titolo è aumentato nel 2010. L'assicurazione è intesa a fornire un risarcimento a un acquirente domestico il cui titolo a una proprietà può essere contestato in giudizio da qualcuno che ne rivendica la proprietà. Bankrate.com non elenca un importo medio pagato per l'assicurazione del titolo, ma è incluso tra le tasse di terze parti, che sono aumentate del 47,2%. Le spese di terzi sono costi di chiusura che non sono pagati direttamente al creditore. Le tasse comprendono l'assicurazione del titolo e i costi per la valutazione della casa.

Commissioni di negoziazione

Può essere difficile per gli acquirenti di casa ottenere un mutuante per ridurre i costi di chiusura che devono essere pagati a una terza parte. Tuttavia, alcune tasse che i finanziatori sono a carico sono negoziabili. SmartMoney nota che i corrieri o le spese per i corrieri espressi per l'invio di documenti ipotecari ai mutuatari possono essere negoziabili. Inoltre, SmartMoney asserisce che alcuni istituti di credito meno affidabili addebitano commissioni di elaborazione eccessive che sono elencate come costi di liquidazione, commissioni di sottoscrizione e tasse di iscrizione. Tutti questi addebiti potrebbero essere nomi alternativi per lo stesso tipo di servizio e dovrebbero essere contestati dal mutuatario.

considerazioni

Un aumento dei pignoramenti negli Stati Uniti ha sottomesso gli acquirenti di case a un maggiore controllo da parte degli istituti di credito per assicurarsi che possano permettersi di pagare le case che vogliono acquistare. CNNMoney.com nota che il controllo addizionale applicato ad ogni richiesta di mutuo costa più i finanziatori in termini di spese amministrative. In risposta, i finanziatori stanno aumentando le tasse per chiudere i mutui per la casa per coprire i loro costi aggiuntivi.


Video: I costi medi di un impianto fotovoltaico ottimizzato nel 2018