In Questo Articolo:

Il Congresso determina i tassi di interesse sui prestiti agli studenti amministrati dal governo federale, ma Il Congresso cambia di frequente è la sua mente su cosa dovrebbero essere quei tassi. Essi variano in base all'anno in cui lo studente ha preso in prestito denaro come risultato, così come il programma che ha preso in prestito per pagare e il suo fabbisogno finanziario.

Prestiti diretti non sovvenzionati

Diretto prestiti non sovvenzionati - quelli che accumulano interesse non appena il denaro è disperso - sono disponibili per la maggior parte degli studenti universitari iscritti a corsi di laurea in università accreditate, secondo il Dipartimento della Pubblica Istruzione. Questi prestiti provengono direttamente dal Dipartimento dell'educazione invece che da una banca privata. I prestiti emessi tra il 1 luglio 2015 e il 1° luglio 2016 hanno un tasso di interesse del 4,29%. Si tratta di una leggera flessione dal tasso del 4,66% per i prestiti concessi tra il 1° luglio 2014 e il 1° luglio 2015. Gli studenti che hanno preso in prestito in quel periodo hanno ottenuto un accordo leggermente peggiore rispetto agli studenti che hanno preso in prestito denaro nel 2013 quando il tasso era del 3,86%.

Prestiti sovvenzionati direttamente

Diretto prestiti agevolati sono disponibili per gli studenti universitari in programmi di laurea presso università accreditate che soddisfano i criteri del Dipartimento di Istruzione per esigenze finanziarie. Questi prestiti non iniziano ad accumulare interesse finché lo studente non lascia la scuola. I criteri sono complicati e dipendono dal reddito familiare, dalle spese familiari e dal costo delle tasse scolastiche. storicamente, i prestiti agevolati portano tassi di interesse più bassi rispetto ai prestiti non sovvenzionati. Dal 2011 al 2013, il loro tasso era del 3,4 percento, rispetto a un enorme 6,8 percento per i prestiti non sovvenzionati. I tassi di interesse per i prestiti diretti sovvenzionati erano gli stessi dei tassi per i prestiti diretti non sovvenzionati - poco più del 4,5% - a partire dal 1° luglio 2014 fino almeno al 1° luglio 2016.

Studenti laureati e professionisti

Gli studenti iscritti a scuole di specializzazione e programmi di laurea professionale come legge e medicina possono essere idonei a ricevere prestiti diretti non sovvenzionati, ma le tariffe sono più alte che per studenti universitari. I prestiti per i dottorandi rilasciati dal 1° luglio 2015 al 1° luglio 2016 hanno un tasso del 5,84% - più di un punto percentuale più alto rispetto ai tassi di laurea.

L'impatto dei tassi di interesse

I tassi di interesse fanno una grande differenza nel costo complessivo di un prestito per studenti. Se uno studente tira fuori un prestito diretto non sovvenzionato di $ 10.000 al tasso di interesse del 6,8 percento e lo paga per dieci anni, potrebbe pagare più di $ 8.000 di interessi. Lo stesso prestito a un tasso del 3,4% genererebbe solo circa $ 3.500 di interessi passivi nello stesso periodo.


Video: SFATIAMO I FALSI MITI SULL'ITALIA DELLE BANCHE - Valerio Malvezzi