In Questo Articolo:

Se noleggi in California, il proprietario non può aumentare l'affitto durante la notte. La legge statale impone al proprietario di darti un sacco di preavviso prima dell'inizio dell'affitto più alto.

Avviso di consegna

I contratti di locazione

Il Dipartimento per i consumatori della California dice se il contratto di locazione dura più di 30 giorni, il proprietario non può aumentare l'affitto fino alla fine del contratto di locazione. La legge fa un'eccezione se il contratto di locazione contiene una clausola di aumento dell'affitto.

Mensile o settimanale

Se stai affittando su base mensile o settimanale, il proprietario deve darti preavviso di almeno 30 giorni prima di aumentare l'affitto. Se l'aumento è superiore al 10 percento, ottieni Preavviso di 60 giorni. In entrambi i casi, il proprietario deve notificarlo per iscritto, per posta o dandoti l'avviso - compreso l'importo che il canone sta salendo e la data effettiva. Se hai un noleggio da una settimana all'altra, dopo aver ricevuto un avviso di 30 giorni, avrai poco più di quattro settimane di affitto attuale prima dell'inizio della nuova tariffa.

Controllo affitto

Il governo dello stato della California non impone alcun limite su quanto il proprietario può aumentare l'affitto. Tuttavia, più di a dozzine di città della California hanno le ordinanze per il controllo degli affitti o le regole di controllo degli affitti del parco mobile-casa che limitano gli aumenti degli affitti.

Nel Los Angeles, per esempio, i proprietari con proprietà controllate dall'affitto devono rispettare le leggi statali sulla notifica agli inquilini. Tuttavia, dal 2015 la città limita l'importo dell'aumento al 5% ogni 12 mesi. Se il tuo affitto è di $ 600, il massimo che può salire è di $ 30 all'anno. Il proprietario può aggiungere un ulteriore 1 percento per l'elettricità e l'1 percento per il gas se paga per tali servizi.

BerkeleyLa commissione di stabilizzazione degli affitti afferma che l'aumento massimo dell'affitto è pari al 65% dell'aumento dell'indice dei prezzi al consumo di Berkeley.

Regole di San Francisco

A San Francisco, la commissione degli affitti stabilisce un tetto massimo su quanto l'affitto può aumentare ogni anno. L'anno è calcolato dal giorno in cui è iniziata la locazione. Un padrone di casa deve attendere 12 mesi per imporre un aumento. Se, diciamo, il padrone di casa aumenta il tasso 18 mesi dopo che l'inquilino si è trasferito, non può rialzarlo di nuovo fino a quando non è passato un altro anno. Se un proprietario lascia passare un anno senza aumentare l'affitto, può farlo aumentare l'aumento. Ad esempio, supponiamo che il Consiglio di affitto autorizzi un aumento del 4% quest'anno, ma il proprietario non ne impone uno. Dodici mesi dopo può imporre l'aumento del prossimo anno più il 4 per cento inutilizzato.

Il controllo degli affitti non copre tutte le unità di noleggio in queste città. Ad esempio, a San Francisco si applica solo ai noleggi costruiti prima del 13 giugno 1979. È possibile verificare con affitto o un'agenzia simile nella tua città se vuoi cercare un particolare indirizzo.

subaffitto

Un inquilino subaffitta un appartamento se affitta uno spazio a qualcun altro, come coinquilino di un grande appartamento o come sostituto dell'inquilino mentre l'inquilino è assente. Legalmente, l'affiliato non ha alcuna relazione con il proprietario - lei è un inquilino dell'inquilino.

Gli affittuari di Berkeley e San Francisco dicono che fino a quando l'inquilino originario vive ancora lì, il controllo degli affitti è in vigore. Se tutti gli inquilini originari sono stati trasferiti, il proprietario potrebbe essere in grado di aumentare l'affitto a un livello più alto.


Video: The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy