In Questo Articolo:

Il debito rimborsabile è un termine generico per qualsiasi forma di prestito per la quale l'interesse e il capitale in essere possono essere richiesti, o richiamati, per il pagamento tutti in una volta in anticipo rispetto alla data di scadenza specificata. La funzione di chiamata di tali articoli viene tipicamente esercitata quando si teme che la parte mutuante non sia in grado di adempiere all'obbligo di rimborsare il capitale e gli interessi di un determinato prestito.

Obbligazioni rimborsabili

Un legame callable comprende ciò che è chiamato una disposizione di chiamata. Questa disposizione di chiamata è resa nota ai potenziali investitori all'inizio e conferisce all'emittente il diritto di richiamare l'obbligazione e di corrispondere al titolare una somma predeterminata di denaro rappresentativa, ma solitamente inferiore, del resto di tutti i pagamenti di capitale e interessi. Questo è un esempio in cui la parte mutuante effettua la chiamata al prestito per timore che la sua posizione finanziaria non gli consenta di rimborsare tutti gli interessi e il capitale entro la data di scadenza.

Prestiti rimborsabili

I prestiti rimborsabili funzionano in modo analogo alle obbligazioni richiamabili, con l'eccezione che la parte mutuante, al contrario della parte mutuata, ha il diritto di esercitare la prestazione call. La presenza di questa disposizione è, ancora una volta, chiarita all'inizio del prestito e può essere esercitata dal prestatore a volontà, a condizione che sia effettuata entro limiti di tempo prestabiliti.

Altri motivi

Le parti applicabili in accordi di debito callable normalmente esercitano la clausola call quando diventa discutibile se la parte mutuante avrà o meno la solvibilità per rimborsare la totalità degli interessi in capitale entro il lasso di tempo che rimane fino alla scadenza. Nel caso di obbligazioni callable, un emittente potrebbe esercitare la disposizione a seguito di una diminuzione del livello prevalente dei tassi di interesse, successivamente emettere nuove obbligazioni a un tasso inferiore, più economico. Viceversa, un aumento del livello prevalente dei tassi di interesse potrebbe spingere un prestatore ad esercitare la disposizione su un prestito rimborsabile, e utilizzare i fondi rimborsati per erogare un nuovo prestito a un tasso di interesse più elevato.

Problemi etici

La natura discrezionale della disposizione di chiamata è messa in atto per proteggere la parte prestatrice qualora avesse motivo di ritenere che potrebbe non ricevere il rimborso integrale degli interessi e del capitale per scadenza. Per questo motivo, alcuni ritengono che esista una questione etica in merito al fatto che le parti appropriate - prestatore nel caso di prestiti, emittenti nel caso di obbligazioni - siano giustificate, qualora dovessero esercitare per motivi diversi dal mancato pagamento rischio. Altri affermano che dal momento che la fornitura di servizi telefonici è compresa da entrambe le parti sin dall'inizio, le parti interessate assumono volontariamente questo rischio.

Altri tipi di articoli callable

Oltre ai prestiti e alle obbligazioni, la clausola call può essere applicata anche ai certificati di deposito e alle obbligazioni convertibili, laddove la clausola call prevede una conversione obbligatoria dell'obbligazione in azioni delle azioni dell'emittente ad un prezzo predeterminato. Analogamente, le azioni sia di azioni ordinarie che privilegiate possono comprendere una clausola di call, il cui esercizio richiede che i titolari rimborsino tali azioni in cambio di liquidità qualora il prezzo raggiunga un livello predeterminato nel mercato.


Video: Quali Documenti Chiedere ad un Debitore. #1