In Questo Articolo:

Se stai iniziando da solo per la prima volta o ti trasferisci in un'altra casa o appartamento, probabilmente non sei troppo entusiasta di pagare un deposito per il tuo impianto elettrico. Mentre quasi tutte le aziende elettriche hanno linee guida per i depositi, non tutte le richiedono per ogni cliente. Se in passato hai pagato servizi pubblici, hai un buon credito o hai un co-firmatario, la società può rinunciare al deposito.

Contatore elettrico

Primo piano vista di un contatore elettrico.

Perché un deposito è richiesto

Generalmente le società elettriche chiedono un deposito se l'azienda ritiene che una persona sia un candidato ad alto rischio, il che significa in sostanza che la società ritiene che la persona possa essere inadempiente sulla sua bolletta. I depositi sono quasi sempre richiesti per gli affittuari per la prima volta o per i proprietari di casa per la prima volta senza un precedente record di pagamenti di utilità. L'importo del deposito varia drasticamente per ogni azienda e dipende anche da dove vivi. Alcune società di servizi pubblici applicano un deposito piatto, mentre altri applicano una somma pari a due volte la media della ricarica elettrica mensile, ad esempio.

Storia delle Utilità

Generalmente, una società elettrica rinuncia al deposito se ha una storia passata di pagare una bolletta e ha un buon credito. La compagnia elettrica richiederà normalmente la prova delle utilities del passato ed eseguirà anche un controllo del credito per verificare la solvibilità del credito. Ogni azienda ha linee guida specifiche su ciò che definisce credito buono e credito scarso, ma se il tuo punteggio di credito è superiore a 620, non dovresti avere problemi a superare il controllo del credito. La società può anche rinunciare a un deposito se si dispone di un co-firmatario qualificato che soddisfi i requisiti di cui sopra. Se si dispone di un pagamento in ritardo o di un pagamento predefinito sul proprio rapporto di credito, potrebbe essere motivo di deposito.

Pagare il deposito

Se la compagnia elettrica richiede un deposito, ti verrà spesso data la possibilità di pagarlo in un'unica soluzione o in più rate. A differenza di un prestito, un deposito non ha interessi, il che significa che non sei in svantaggio se desideri pagarlo in più rate. Tuttavia, la maggior parte delle aziende elettriche dichiarerà che se si paga in ritardo una rata, è necessario pagare immediatamente l'intero deposito per intero. Se scegli più rate, ciascuna rata verrà aggiunta alla bolletta elettrica di ogni mese, fino a quando il deposito non sarà interamente pagato.

Ottenere indietro il tuo deposito

Se paghi ogni fattura, la compagnia elettrica ti rimborserà il deposito se ti trasferisci in un'altra posizione. Il rimborso sarà dato per intero se si effettua il pagamento dell'elettricità finale. Potresti non essere idoneo a ricevere il rimborso se ti trasferisci in un'altra posizione all'interno della zona della compagnia elettrica. Alcune aziende possono accreditare una percentuale del deposito sulla fattura all'inizio di ogni anno, anche se non tutte le società aderiscono a questa pratica.


Video: Depositi di scorie nucleari in Piemonte