In Questo Articolo:

Sebbene gli adolescenti più grandi non vogliano crederci, generalmente non diventano automaticamente "adulti" quando compiono 18 anni - almeno nel senso realistico del termine. In molti casi, hanno ancora bisogno di mamma e papà per provvedere a loro o almeno per aiutarli a sbarcare il lunario. A turno, i genitori a volte reclamano i loro figli in età universitaria sulle loro dichiarazioni dei redditi, ma diversi fattori devono essere allineati per renderlo possibile.

Ritratto di madre e figlia davanti al dormitorio

Madre e figlia davanti a un dormitorio del college.

Il tuo bambino deve andare a scuola

Hai due opzioni per richiedere una esenzione dalle dipendenze per tuo figlio sulla dichiarazione dei redditi: deve soddisfare i criteri del codice fiscale come figlio qualificato o deve farlo come un parente qualificato. Come tuo figlio qualificato, non è abbastanza che sia abbastanza grande per andare al college. Deve farlo davvero. Se non è iscritto a tempo pieno per una parte di almeno cinque mesi dell'anno fiscale, non è possibile rivendicarlo come un dipendente a partire dall'anno in cui compie 19. I cinque mesi non devono essere consecutivi. Se è uno studente, puoi reclamarlo fino all'anno in cui compie 24 anni. Le regole per l'età e i requisiti scolastici non si applicano ai bambini che sono permanentemente disabili. Puoi richiedere una detrazione per loro fintanto che rispettano le regole dell'Internal Revenue Service per la disabilità.

Altre regole per i bambini qualificati

La residenza principale di tuo figlio deve stare con te per più di sei mesi all'anno, se hai intenzione di rivendicarlo come figlio qualificato. Il tempo che trascorre a scuola non conta come vivere altrove, ma come assenza temporanea. L'IRS dice che devi pagare almeno il 50 percento delle sue spese di soggiorno. Se il tuo mutuo è di $ 1.500 al mese e hai una famiglia di quattro persone, $ 375 al mese vanno alla quota di tuo figlio. Gli attribuiresti anche il 25 percento di cose come il conto della tua drogheria quando è a casa e i pagamenti delle utenze, più gli indumenti che acquisti per lui e le spese mediche non assicurate. Anche se paga qualcosa per queste spese, hai coperto questa regola se i suoi contributi non superano il 50 percento del totale. Va bene se ha un lavoro e guadagna dei soldi da solo, e va bene se contribuisce qualcosa alle proprie spese, a condizione che non stia usando il suo denaro per pagare più della metà del proprio sostegno.

Genitori divorziati e separati

Se tu e l'altro genitore del vostro bambino non siete più sposati o conviventi, questo non cambia le regole per un bambino idoneo, ma aggiunge una o due rughe. In genere, solo il genitore affidatario può reclamarlo perché vivrebbe con quel genitore più della metà dell'anno. Se ha vissuto con entrambi una uguale quantità di tempo - sei mesi in ogni casa - il genitore con il reddito lordo aggiustato più alto ha il diritto di reclamarlo. Tu e il tuo ex dovete pagare insieme almeno la metà del suo supporto.

Rivendicazione del bambino come parente qualificato

Se tuo figlio non rispetta tutte queste regole, potresti comunque rivendicarlo come parente qualificato. In questo caso, non deve vivere con te per metà dell'anno. Può avere la propria residenza purché paghi la metà o più delle sue spese di soggiorno. Né importa quanti anni ha. Tuttavia, il suo reddito totale non può superare i $ 3.950 a partire dal 2014 - l'ammontare dell'esenzione dalla dipendenza che si desidera reclamare. Se si qualifica come figlio o come parente, non può richiedere una esenzione personale per se stesso nella propria dichiarazione dei redditi. Non può rivendicare un suo dipendente e non può presentare un ritorno in comune se si trova in stato di matrimonio.


Video: The MORO Files (Gero Grassi) - ep.1: IL POLITICO ALDO MORO #theMOROfiles