In Questo Articolo:

Quando una persona deceduta lascia una quota di proprietà immobiliari a più beneficiari, potrebbe essere un mucchio di guai. I beneficiari devono prendere decisioni in merito alla proprietà, come chi dovrebbe abitarla e se debbano venderla. Le controversie sono comuni, specialmente se la proprietà ha un valore sentimentale per alcuni dei beneficiari ma non per altri. Mentre ogni stato gestisce le controversie sulla proprietà in modo diverso, nella maggior parte dei casi la maggioranza non governa. La corte deciderà se una parte ha i motivi legali per forzare un acquisto o una vendita.

Le coppie e l'uomo d'affari davanti a casa, da vendere firmano la priorità alta

Chiedi a un familiare o ad un amico fidato di mediare il tuo processo decisionale.d

Dove c'è una volontà C'è un modo

La volontà della persona deceduta determina in che modo la proprietà viene trasferita e detenuta dai beneficiari. Molte volontà dirigono l'amministratore della proprietà a vendere la proprietà e dividono i proventi netti tra i beneficiari. In questo caso, i beneficiari non potranno mai possedere la proprietà; riceveranno semplicemente una somma in contanti equivalente alla loro quota. Il conflitto si manifesta comunemente quando la volontà trasmette la proprietà fisica a più di un beneficiario. Ora i beneficiari devono decidere se mantenere la proprietà o venderla e chiedere al tribunale di decidere in merito a eventuali controversie.

Disegnare una linea nella sabbia

Solo perché hai ereditato una proprietà non significa che devi possedere quella proprietà per sempre. Se vuoi vendere, ma il tuo comproprietario no, puoi presentare una causa per "partizione". La partizione divide fisicamente la proprietà tra i beneficiari. Questo funziona bene per alcuni tipi di proprietà, come la superficie agricola. Tuttavia, la maggior parte delle case residenziali non può essere suddivisa in partizioni. In questo scenario il tribunale costringerà una vendita della casa e dividerà i proventi netti della vendita tra i beneficiari in base alla percentuale di proprietà della casa. Il tribunale può ordinare la partizione sull'applicazione di un singolo beneficiario, anche se la maggioranza preferirebbe mantenere la casa.

L'approccio Shotgun

Se ti trovi sul campo di applicazione di una causa di partizione, ma desideri mantenere la proprietà, un'opzione è quella di acquistare i tuoi comproprietari. Conosciuto legalmente come "partizione per valutazione" o il più colloquiale "fucile da caccia", questa disposizione richiede che tu abbia il denaro o un mutuo per acquistare i tuoi partner. Dovresti nominare un perito per determinare un prezzo equo per la casa e un avvocato per archiviare i documenti legali. Se non è possibile concordare un acquisto, il tribunale può procedere con una vendita di terze parti.

Negoziazione e compromesso

La partizione è un rimedio difficile che costringe una parte involontaria a rinunciare a una proprietà che detengono. È anche costoso e richiede tempo - le azioni di partizione possono richiedere un anno o più per risolverlo. Prima di scegliere questa rotta, considera le tue opzioni. Forse i comproprietari che desiderano vendere potrebbero trasferire la casa al proprietario che, in cambio di un rimborso mensile, non versa per un periodo di anni, finché non ha pagato il prezzo di acquisto. Forse potresti affittare la casa. Mentre la maggioranza non può governare la legge, raggiungere una decisione a maggioranza amichevole preserverà la relazione che hai con i tuoi comproprietari nel lungo periodo.


Video: Risoluzione di donazione, quando è necessaria e come procedere