In Questo Articolo:

Affittare un appartamento quando sei disoccupato può essere una sfida, ma non è impossibile. Sia i proprietari terrieri indipendenti che le società di gestione immobiliare possono essere disposti a noleggiarvi se dimostrate di poter pagare l'affitto in tempo. Inizia la tua ricerca in anticipo, preparati a documentare le tue finanze e aspettati di negoziare.

Casa in affitto

Trovare un appartamento mentre i disoccupati possono richiedere più tempo e sforzi.

Controlla la legge nella tua zona

In alcuni luoghi, come la California e il Connecticut, è illegale per un proprietario o un gestore di proprietà rifiutare una domanda di alloggio perché il richiedente riceve indennità di disoccupazione. Se vivi in ​​una zona in cui i proprietari non possono discriminare sulla base della fonte di reddito, potresti avere un tempo più facile per trovare un nuovo appartamento.

Divulgare subito il tuo status lavorativo

Se trovi un posto che ti interessa, non incrociare le dita e sperare che il proprietario non scoprirà che non stai lavorando. Invece, spiega il tuo stato lavorativo al proprietario o al gestore di proprietà. Ecco perché:

  • Eviterete di sprecare tempo e denaro. Se il proprietario o la società di gestione immobiliare non affittano ai disoccupati, è meglio sapere che prima di pagare una tassa di iscrizione. Proteggi anche il tuo credito evitando un controllo del credito non necessario. Gli assegni di credito possono abbassare il tuo punteggio di credito. Poiché molti datori di lavoro valutano i punteggi di credito come parte del processo di richiesta, più controlli di credito possono danneggiare la ricerca di lavoro.
  • Dà un'impressione migliore. Non lasciare che un proprietario o un gestore immobiliare scoprano di essere disoccupato durante il controllo in background. Offrire le informazioni da soli dimostra l'onestà e consente di aprire negoziazioni su termini e condizioni di leasing.

Raccogliere documentazione finanziaria

Dal momento che il proprietario o il gestore della proprietà non possono verificare le tue entrate con un datore di lavoro, spetta a te mostrare come puoi permetterti di pagare l'affitto. Quando vai a una presentazione, porta le copie dei documenti che verificano la tua situazione finanziaria, come ad esempio:

  • Estratti conto bancario, previdenziale e di investimento di almeno tre mesi.
  • Prova di benefici, come disoccupazione, risarcimento dei lavoratori o previdenza sociale.
  • Lettera di concessione di sussidio finanziario di studente.

Preparati a negoziare

Alcuni proprietari sono gestori di proprietà possono essere riluttanti a noleggiare a voi anche se si ricevono sussidi di disoccupazione o avere risparmi. Se incontri resistenza, lo è tempo per iniziare a negoziare. Ecco alcune strategie:

  • Offri di pagare un deposito di sicurezza aggiuntivo o di pagare in anticipo da tre a sei mesi di affitto.
  • Chiedi se il proprietario accetterà la tua richiesta con un cofirmatario.
  • Suggerisco di firmare un accordo mensile o un leasing a breve termine. Un contratto di locazione breve rende più facile per il proprietario di terminare la locazione se si inizia ad avere problemi a pagare l'affitto.

Video: Spagna: come sopravvivere senza casa