In Questo Articolo:

Comprendere le implicazioni fiscali di un rifinanziamento di liquidità è una semplice questione di capire quali sono le tasse governative. Paghiamo le tasse sul reddito e sui guadagni. Un rifinanziamento di incassi può sembrare un reddito poiché, per definizione, ti dà denaro. Tuttavia, dal punto di vista della ricchezza, nella migliore delle ipotesi un lavaggio. Anche se hai più soldi in tasca, hai meno soldi accumulati nella tua proprietà. Poiché questo non si qualifica come reddito, nessuna tassa è dovuta sul pagamento in contanti iniziale. I rifinanziamenti, tuttavia, possono avere altre implicazioni fiscali.

Paghi l'imposta su un rifinanziamento di cassa?: proprietà

Il denaro in un rifinanziamento non è tassabile.

Motivi per il tuo rifinanziamento di cash-out

Un effetto di rifinanziamento del contante sulle tue tasse dipende direttamente da quello che farai con i soldi. Se stai incassando per migliorare la tua casa, il nuovo debito è considerato "debito di acquisizione" e l'interesse sul tuo mutuo è deducibile sui primi $ 1.000.000 o $ 500.000 del saldo del mutuo, a seconda se stai registrando come coppia sposata, o con qualche altro status come singolo o sposato-archiviare separatamente. Se stai prelevando denaro contante per altri scopi, come la riduzione del debito, puoi detrarre solo gli interessi sui primi $ 100.000 del debito di "equità domestica".

Punti e costi

Eventuali punti coinvolti nel rifinanziamento possono essere detratti nel tempo, a condizione che vengano allocati all'acquisto o al debito azionario domestico deducibile. Per calcolare la detrazione annuale, dividere l'importo totale speso in punti in base al termine del prestito (in anni). Ad esempio, se hai pagato due punti per ottenere un prestito di $ 200.000 a 30 anni, il tuo costo totale sarebbe di $ 4000. Sareste in grado di cancellare $ 133 all'anno, fino al pagamento del prestito.

Impatto sulle basi di vendita

Ricorda che il prelievo di denaro dalla tua proprietà non influisce sulla base imponibile. Se una coppia sposata comprasse una proprietà per $ 100.000, la detenesse per un certo numero di anni e la vendesse per $ 1.000.000, avrebbe un guadagno in conto capitale imponibile di $ 400.000, dopo l'esclusione di $ 500.000. Anche se avessero un mutuo di $ 800.000 sulla proprietà al momento della vendita, e solo ricevuto circa $ 130.000 dopo aver pagato le commissioni di prestito e di intermediazione, avrebbero comunque dovuto pagare le tasse sulle plusvalenze su tutti i $ 400.000. Questo è dove il fatto che un rifinanziamento di incassare non è tassabile può tornare ai proprietari di morso.

Scambi immobiliari di investimento

La natura fiscalmente neutrale delle rifinanziare il contante può essere utile per gli investitori che vendono la loro proprietà e acquistano più proprietà attraverso una borsa di 1031 imposte differite. Poiché questi scambi non consentono loro di prelevare contanti dalle transazioni di vendita e di acquisto, tornare indietro dopo aver fatto uscire i contanti è un'opzione eccellente. Gli investitori che considerano questa strategia dovrebbero lavorare a stretto contatto con un commercialista e un avvocato fiscale esperto in 1031 scambi per assicurare che il loro tempismo sia conforme alle normative IRS, che sono in continua evoluzione su questo argomento.


Video: Cosa succede se non riesco a pagare il mutuo