In Questo Articolo:

Se sei ferito nel corso del tuo lavoro, l'assicurazione per la compensazione dei lavoratori del tuo datore di lavoro dovrebbe pagare le tue spese mediche, di prescrizione e di riabilitazione. Questo sistema è progettato per proteggere i lavoratori dalle spese mediche e datori di lavoro da costose e lunghe azioni legali. Con condizioni e limiti, questo tipo di assicurazione risarcisce anche il lavoratore per qualsiasi tempo perso dal lavoro a causa della ferita.

Mettendo la donna in ambulanza

Gli infortuni sul lavoro di solito comportano richieste di risarcimento danni da parte dei lavoratori.

Nozioni di base sull'assicurazione risarcimento dei lavoratori

I singoli stati applicano le leggi sull'assicurazione contro gli infortuni dei lavoratori. I datori di lavoro in genere devono mantenere questa assicurazione per coprire i propri lavoratori in caso di infortunio, incidente o esposizione chimica sul lavoro. Le leggi richiedono che l'infortunato informi il datore di lavoro e che il datore di lavoro guidi il lavoratore a consentire i medici e il trattamento. Se un medico consiglia di lasciare il lavoro, l'assicurazione paga una parte del salario mancato.

Pagamenti persi

La compagnia di assicurazioni pagherà le indennità di perdita se un lavoratore è parzialmente o totalmente disabile a causa di un infortunio sul lavoro e non è in grado di rientrare, in modo permanente o temporaneo, nel suo posto di lavoro. È richiesto un parere scritto da un medico. La legge statale stabilisce la quantità di prestazioni per il tempo perso, che non sono soggette ad alcuna negoziazione da parte del lavoratore o del datore di lavoro. Una percentuale tipica è di due terzi della retribuzione settimanale media, calcolata su 52 settimane prima dell'incidente.

Complicazioni legali dei benefici perduti

Un ringhio legale può derivare se il lavoratore contesta il salario medio settimanale, o la compagnia di assicurazione nega il trattamento. In tal caso, i lavoratori possono presentare un reclamo contro la compagnia assicurativa con l'agenzia statale che giudica i casi di risarcimento dei lavoratori. La controversia può essere risolta attraverso la mediazione o un'audizione giudiziaria. Se il dipendente assume un avvocato che lo rappresenti, la commissione dell'avvocato può derivare da qualsiasi indennizzo pagato dalla compagnia di assicurazione o essere aggiunta a tale importo. È comune che una commissione "statutaria" stabilita per legge rappresenti una percentuale dei benefici ottenuti.

Benefici permanenti e totali di invalidità

Se la compagnia assicurativa accetta che un infortunio dei lavoratori sia totale e permanente, può offrire al lavoratore un importo forfettario. Nei casi "chiusi", il lavoratore diventa quindi responsabile delle sue spese mediche; altri insediamenti tengono aperti i medici. Se un ricorrente permanentemente e totalmente disabile ritorna al lavoro a qualsiasi titolo, è soggetto a un limite di salario, combinato con il beneficio PTD, che è stabilito dalla legge dello stato. La ricezione di sussidi per il lavoro non incide sull'idoneità alla disabilità o pensionamento della sicurezza sociale, ma la legge statale può limitare l'importo che puoi guadagnare in combinazione di SSA e benefici per perdita di tempo o PTD.


Video: COME CAMBIERÒ IL PD - Dario Corallo