In Questo Articolo:

Un contratto di affitto è un contratto a tempo determinato, in base al quale l'inquilino è autorizzato a locare la proprietà per un periodo stabilito. Un contratto di locazione è rescisso alla fine del termine fissato, ad esempio sei mesi o 12 mesi, o un contratto di locazione può essere risolto in base alle ragioni indicate nel contratto. Ad esempio, un proprietario può rescindere un contratto di locazione residenziale se l'inquilino ha violato determinati termini dell'accordo.

Il periodo di grazia per terminare un contratto di locazione dopo averlo firmato: periodo

I contratti di affitto consentono agli inquilini di affittare una proprietà a tempo determinato.

Firma

Quando l'inquilino in un contratto di locazione fornisce la sua firma, l'inquilino deve rispettare i termini e le condizioni del contratto di locazione. Il contratto è vincolante per entrambe le parti al momento della firma del contratto. I termini e le condizioni del contratto comprendono gli obblighi di entrambe le parti del contratto, come le modalità di pagamento e eventuali limiti e divieti contrattuali.

fine

Ogni contratto di leasing include un inizio e una data di scadenza. Con la maggior parte dei contratti di affitto, l'inquilino è tenuto a restituire i beni inclusi nel contratto di locazione entro la data di scadenza, come le chiavi di un appartamento. Il contratto di locazione può essere risolto da entrambe le parti prima della data di scadenza sulla base di un accordo reciproco. Il contratto può anche stabilire se l'inquilino o il proprietario possono risolvere un contratto se l'altra parte viola i termini e le condizioni dell'accordo. Inoltre, potrebbero esistere leggi locali che consentono all'inquilino di risolvere un contratto di leasing basato su violazioni di codice.

Periodo di grazia

La maggior parte dei contratti di locazione non include un periodo di grazia per la risoluzione del contratto di locazione dopo che il contratto è stato firmato da entrambe le parti. Tuttavia, la maggior parte dei contratti di locazione stipulano un periodo di grazia che fornisce all'inquilino o al locatario un certo periodo di tempo per pagare l'affitto. Il periodo di grazia di solito si verifica dopo il giorno di pagamento di ogni affitto. Ad esempio, se l'inquilino è tenuto a pagare l'affitto mensile il primo giorno del mese, il contratto può includere un periodo di grazia di cinque giorni per pagare l'affitto senza incorrere in spese tardive. Se il pagamento non viene ricevuto entro il termine del periodo di tolleranza, il proprietario o il proprietario della proprietà può chiedere l'azione per risolvere il contratto di locazione.

ispezione

Poiché i contratti di locazione sono vincolanti per l'inquilino al momento della firma del contratto, è opportuno ispezionare la proprietà e comprendere tutte le condizioni contrattuali prima di firmarla. L'ispezione della proprietà può consentire ai futuri inquilini di cercare eventuali problemi che devono essere corretti.


Video: Suspense: The Kandy Tooth