In Questo Articolo:

Gli estratti conto e le ricevute delle carte di credito forniscono la documentazione delle transazioni finanziarie. Il tempo necessario a cui aggrapparsi dipende dalla natura dell'acquisto. Se non si dispone di una registrazione di una transazione quando ne hai bisogno, può costare denaro. Sempre distruggere estratti conto e ricevute di carte di credito per scoraggiare il furto di identità.

Record individuali

Confronta i tuoi estratti mensili delle carte di credito con le ricevute per gli acquisti. Se gli importi su una dichiarazione sono corretti, di solito puoi eliminarlo. Ci sono delle eccezioni. Ad esempio, se si utilizza una carta di credito per pagare qualcosa che viene fornito con una garanzia, mantenere la dichiarazione con la garanzia fino alla sua scadenza. Inoltre, vuoi appendere alle affermazioni se esiste la possibilità che tu restituisca un acquisto. In genere non è necessario conservare gli estratti conto della carta di credito più di un anno.

Informazioni e tasse sulla carta di credito

Ogni volta che un estratto conto della carta di credito si riferisce a una transazione che influisce sulla dichiarazione dei redditi, è necessario mantenerlo fino a dopo la scadenza del periodo di limitazioni del servizio di Internal Revenue. Il periodo di limitazioni è il tempo fino a quando l'IRS non può più rivedere una dichiarazione dei redditi archiviata alla ricerca di tasse non pagate. Per le dichiarazioni dei redditi individuali, il termine è in genere tre anni dopo la presentazione. Se hai dimenticato di includere parte del tuo reddito nella dichiarazione dei redditi, l'IRS può controllarti per sei anni dopo averlo archiviato.

Documenti aziendali

Se sei un lavoratore autonomo o un imprenditore, puoi pagare le spese aziendali con una carta di credito. Questi pagamenti sono spesso deducibili dalle tasse. Conserva le dichiarazioni mensili fino al termine del periodo di limitazione. Come per le imposte individuali, questo è di solito tre anni dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi a meno che l'IRS richieda un'estensione di tre anni perché sospettano un reddito sottostimato, quindi le dichiarazioni di conservazione per sette anni sono prudenti. Se la tua azienda accetta pagamenti con carta di credito da parte dei clienti, riceverai le dichiarazioni che dettagliano queste vendite. Puoi anche conservare una copia delle ricevute che dai ai clienti. Queste ricevute non devono essere conservate dopo averle controllate contro l'estratto conto della carta di credito del commerciante per verificarne l'accuratezza. Mantenere le dichiarazioni per sette anni perché documentano le entrate a fini fiscali.


Video: Come difendere la tua reputazione dopo un processo penale?