In Questo Articolo:

buono è un gergo obbligazionario per un pagamento di interessi. Quando acquisti un'obbligazione, inizi a ricevere pagamenti periodici di cedole per gli interessi che hai guadagnato dall'ultimo pagamento della cedola. La maggior parte delle obbligazioni paga la stessa cedola su un programma prestabilito fino alla scadenza dell'obbligazione, ossia quando l'emittente paga il valore nominale dell'obbligazione e gli eventuali interessi residui. Calcoli un tasso di cedola dividendo i pagamenti annuali delle cedole per il valore nominale dell'obbligazione.

Termini obbligazionari

Le corporation e le entità governative emettono obbligazioni quando vogliono prendere in prestito denaro. Ogni obbligazione ha un valore nominale, ad esempio $ 100 o $ 1.000, che rappresenta la parte principale del prestito. L'emittente promette di rimborsare il valore nominale al proprietario dell'obbligazione alla data di scadenza, che può variare da un giorno a 30 anni o più. Il termine "obbligazionario" è solitamente riservato al debito emesso con un periodo di scadenza superiore a 10 anni.

Per attrarre i creditori, l'emittente si biforca per interessi su un programma prestabilito, di solito trimestrale, semestrale o annuale. Questo pagamento degli interessi è denominato cedola, che risale ai giorni in cui gli obbligazionisti dovevano ritirare i tagliandi allegati ai certificati obbligazionari e spedirli all'emittente per ricevere il pagamento degli interessi al momento della scadenza. L'ultimo pagamento della cedola si verifica quasi sempre alla data di scadenza. Se acquisti un'obbligazione in una data diversa dalla data del coupon, pagherai anche gli interessi maturati dall'ultima data del coupon. Questo ti dà diritto a ricevere l'importo del coupon completo alla successiva data del coupon.

Calcolare il tasso della cedola

È facile calcolare il tasso del coupon su a legame semplice-vaniglia - uno che paga una cedola fissa a intervalli uguali. Ad esempio, è possibile acquistare direttamente dal Tesoro degli Stati Uniti un'obbligazione di 30 anni con un valore nominale di $ 1.000 e un cedolino semestrale di $ 20. Raccoglierai $ 20 di interesse due volte l'anno, o $ 40 all'anno. Dividendo l'interesse annuale di $ 40 per il valore nominale di $ 1.000, si ottiene un tasso di cedola del 4%. Alcuni tipi di legame, chiamati floater, hanno pagamenti di cedole variabili che si adattano ai tassi di interesse correnti correnti e quindi non hanno un tasso di cedola definito.

Calcolare il rendimento attuale

Non confondere il tasso di cedola con il rendimento attuale. Il tasso di cedola si basa sempre sul valore nominale dell'obbligazione, ma si utilizza il prezzo di acquisto dell'obbligazione per calcolare il rendimento corrente. La formula per il rendimento attuale è il pagamento della cedola annuale diviso per il prezzo di acquisto. Ad esempio, supponiamo di aver acquistato da un broker obbligazionario un'obbligazione di valore nominale di $ 1.000 con un coupon annuale di $ 40 per $ 970. Le obbligazioni vendono spesso per un prezzo che differisce dal loro valore nominale, anche noto come par. In questo caso, il rendimento attuale è $ 40 diviso per $ 970, o 4,12 per cento.

Sconto e Premium

Il rendimento attuale sarà uguale al tasso di cedola solo quando l'obbligazione vende per valore nominale. Un'obbligazione di sconto vende per meno della parità, offrendo un rendimento corrente superiore alla cedola. Normalmente, le obbligazioni vendono a sconto quando i tassi di interesse prevalenti sono superiori al tasso cedolare dell'obbligazione, perché gli acquirenti sono meno disposti ad acquistare un'obbligazione con un tasso di interesse relativamente esiguo e richiedono un prezzo di acquisto inferiore. La situazione inversa vale per a obbligazione premium, che vende sopra la pari e ha un rendimento attuale inferiore al tasso cedolare.


Video: Calcolo del rendimento effettivo a scadenza di una obbligazione a tasso fisso