In Questo Articolo:

Un deposito di sicurezza protegge un proprietario nel caso in cui un inquilino rompe un contratto di locazione o danneggia un'unità di noleggio. Il deposito appartiene all'inquilino durante il periodo di locazione; il padrone di casa trattiene semplicemente il denaro in un conto fiduciario o di garanzia e si riserva il diritto di trattenerlo per coprire affitti o riparazioni non pagati. Ogni stato regola la gestione dei depositi cauzionali e i proprietari terrieri in circa un terzo di tutti gli stati devono pagare gli interessi sui depositi cauzionali. Esaminare le leggi statali che regolano il deposito cauzionale per calcolare l'interesse dovuto.

documento di domanda di noleggio firmato

Tutti gli stati consentono ai proprietari di tenere depositi di sicurezza, ma solo alcuni richiedono ai proprietari di pagare gli interessi su di loro.

Le regole relative ai tassi di interesse variano

Le leggi su conti fruttiferi per depositi cauzionali varia in base allo stato e al tipo di proprietà. Un deposito di sicurezza dello stato o le leggi degli inquilini proprietari possono regolare un deposito di affitto. Inoltre, regole diverse possono essere applicate a complessi più grandi o unità controllate in affitto. Ad esempio, i depositi sui noleggi di New York che hanno il controllo degli affitti o fanno parte di un edificio di sei o più grandi devono recare interesse. Nel New Jersey, i proprietari devono utilizzare conti fruttiferi su tutti gli affitti residenziali, a meno che la proprietà sia occupata dal proprietario e abbia tre o meno unità. Le ordinanze locali possono richiedere ai proprietari di pagare gli interessi sui depositi cauzionali, anche se lo stato no. Ad esempio, le unità controllate da affitto a San Francisco e Los Angeles richiedono conti di deposito a garanzia di interessi.

Calcolare gli importi dovuti

Gli inquilini guadagnano interesse semplice sui depositi di sicurezza. Ciò significa che gli interessi vengono pagati sul deposito iniziale, o capitale, che rende abbastanza facile calcolare gli interessi dovuti. A seconda della legge e del contratto di locazione, gli interessi devono essere pagati annualmente o dopo il trasferimento e possono essere accreditati in affitto.

Moltiplicare il tasso di interesse per il principale, o importo del deposito cauzionale. È possibile utilizzare un calcolatore di interessi semplici da un sito Web, come WebMATH.com o la formula di base (P I) per calcolare gli interessi dovuti, con "P" che rappresenta il capitale e "I" il tasso di interesse. Ad esempio, se il tasso di interesse è 1 percento, o 01, e l'importo del deposito è $ 2,000, la formula per l'interesse di un anno è: $ 2,000 .01, e gli interessi dovuti sono $ 20.

Tassi di interesse tipici

Lo stato, la giurisdizione o l'istituzione che detiene il deposito possono impostare il tasso di interesse. Scopri il tasso di interesse che si applica a un deposito controllando la dichiarazione di deposito annuale, che deve essere inviata ogni anno agli inquilini. Puoi anche controllare il sito web di una giurisdizione per trovare il tasso di interesse annuale che ha fissato per l'intero anno. Ad esempio, Chicago richiede conti fruttiferi per i depositi cauzionali in unità controllate in affitto. Al momento della pubblicazione, il tasso era dello 01%.

Le spese di amministrazione incidono sui ritorni

Un proprietario può essere autorizzato a riscuotere una commissione amministrativa per la gestione del conto fiduciario. Per calcolare l'importo dovuto a un inquilino dopo aver dedotto le spese amministrative, applicare la formula di (P I) - (P UN). Ad esempio, il proprietario può avere diritto a una commissione amministrativa dell'1% su un deposito di $ 1.000 con un tasso di interesse del 2%. La formula è ($ 1.000 .02) - ($1,000 .01) o $ 10.


Video: