In Questo Articolo:

Un imprenditore può ottenere informazioni sui prezzi all'ingrosso tramite corrispondenza con un grossista o esaminando le fatture. Rendiconti finanziari e dichiarazioni dei redditi spesso contengono informazioni dettagliate per l'inventario, scomposizione in materie prime, prodotti in corso di lavorazione e prodotti finiti. Talvolta vengono anche comunicati gli importi di acquisto delle scorte.

I metodi di contabilità possono variare tra diversi settori. Pertanto, più informazioni vengono divulgate nelle note dei rendiconti finanziari, più accurato è il calcolo. Utilizzare gli acquisti o la materia prima come indicatore per i prezzi all'ingrosso e verificare se sono stati applicati sconti agli acquisti. Potrebbe anche essere necessario tenere conto delle svalutazioni delle scorte, se possibile.

Utilizza le informazioni sulla contabilità finanziaria

Utilizza dati di settore o di mercato

Passo

Le società di dati finanziari forniscono statistiche di riferimento del settore che possono essere utilizzate come base per la stima dei costi all'ingrosso. Ad esempio, le informazioni relative al conto economico, come "costo del venduto" sono fornite come percentuale delle vendite. Questo può essere applicato alle vendite della società in oggetto per stimare il costo della merce oggetto della società venduta.

Un importante vantaggio di questo metodo è che le metriche finanziarie sono categorizzate dal settore, riducendo le varianze sulla base di metodi di contabilità specifici del settore. Uno svantaggio importante è che il costo delle merci vendute non è suddiviso in sottocategorie e le aziende spesso includono altri costi, come i costi di manodopera e di trasporto, nei costi dei beni venduti. Se il bene pertinente è un bene facilmente valutato, come il grano o il petrolio, i prezzi spot storici possono essere facilmente referenziati controllando le informazioni sul prezzo storico.


Video: fisco turistico - business plan turistico - la determinazione del prezzo di vendita