In Questo Articolo:

L'assegno circolare è uno strumento negoziabile garantito da un istituto finanziario. Poiché i fondi sono garantiti da una banca, l'assegno circolare è più sicuro di un assegno personale. A differenza dei controlli personali, gli individui non possono effettuare un "pagamento di stop" al check di un cassiere. C'è poco ricorso se si cambia idea sull'assegno del cassiere, ma in alcune situazioni potrebbe essere possibile ottenere il rimborso.

Gruppo di uomini d'affari in piedi in fila a un banco

Non è possibile annullare un assegno circolare, ma è possibile presentare un reclamo per il rimborso.

Assegni di cassiere persi, rubati e distrutti

Il Codice Commerciale Uniforme stabilisce che gli individui hanno diritto al rimborso di un assegno circolare smarrito, rubato o distrutto. In generale, i clienti devono attendere almeno 90 giorni dall'emissione del controllo per richiedere un rimborso. Se nessuno presenta l'assegno circolare entro i primi 90 giorni, presentare una richiesta di "dichiarazione di perdita" presso la propria banca per ottenere il rimborso.


Video: Come evitare di restare senza assegni per le proposte d'acquisto