In Questo Articolo:

Ottenere un prestito in Giappone può essere un'esperienza interessante anche per un cittadino giapponese. Se sei un residente non giapponese, il processo è reso più difficile sia dalla barriera linguistica che da una persistente riluttanza a condurre affari con "gaijin" (stranieri). Anche se non è certamente impossibile, è necessario prendere precauzioni extra che i documenti siano in ordine prima di procedere con una richiesta di prestito.

Come ottenere un prestito in Giappone: giappone

Ottenere un prestito in Giappone è difficile, ma non impossibile.

Passo

Raccogliere documenti giustificativi che provino quanto tempo hai vissuto nel paese, la tua intenzione di rimanere in Giappone per lungo tempo (o almeno abbastanza a lungo per ripagare il prestito) e la stabilità finanziaria sotto forma di stipendio fisso o prova di lavorando nella stessa azienda per molti anni. Non esiste un unico metodo per raccogliere questi documenti, ma puoi utilizzare qualsiasi cosa, dagli stub di pagamento a una dichiarazione scritta della tua azienda, verificando il periodo di tempo in cui hai lavorato per loro. Anche se non è la prova in sé, è utile se hai un coniuge o un bambino che è un nativo giapponese per dimostrare di avere un motivo per rimanere in Giappone per un lungo periodo. Nulla di tutto ciò garantisce un prestito, ma più documenti di supporto hai quando cammini, maggiori saranno le tue possibilità.

Passo

Stabilire una buona storia creditizia in Giappone. Questo passaggio è facoltativo, ma molto utile. Tuttavia, può essere molto difficile ottenere una carta di credito in Giappone per gli stessi identici motivi per cui è difficile ottenere un prestito: mancanza di una storia di credito già consolidata. Questo sembra un doppio standard, ma le società di credito in Giappone sono spesso riluttanti ad estendere il credito ai non cittadini indipendentemente dal tempo che hai trascorso nel paese.

Passo

Acquista un "hanko" registrato, o sigillo in gomma con il tuo nome, da un intagliatore hanko con licenza. Questo sigillo è quello che usi per qualsiasi servizio finanziario che richieda una firma, come aprire un conto bancario o richiedere un prestito. In questi casi una firma manoscritta non è considerata valida e nessuno dei due è un hanko non registrato.

Passo

Richiedere il prestito per la vostra attività di scelta. La tua banca locale è normalmente la prima e più ovvia scelta per questo processo, ma è possibile che ti abbandoni dato che non sei un cittadino giapponese. Ci sono alternative: una banca di proprietà straniera (come Shinsei) che è abituata a clienti internazionali può darti la possibilità di utilizzare la tua cronologia di credito dal tuo paese nativo come prova. Questa opzione può aiutarti se hai avuto problemi a stabilire crediti in Giappone. Ci sono anche istituti di credito indipendenti che conducono affari con cittadini non giapponesi ogni giorno, sebbene i loro tassi di interesse siano solitamente più alti.


Video: Uccio De Santis IL GIAPPONESE