In Questo Articolo:

Poiché i proprietari di case si imbattono in difficoltà finanziarie di volta in volta, offrono istituti di credito ipotecario perdita di mitigazione opzioni per aiutare i proprietari di casa in difficoltà a mantenere le loro case. Anche i proprietari di case che non si trovano in difficoltà finanziarie potrebbero desiderare un modo per ridurre i loro pagamenti mensili. Il rifinanziamento è il modo più comune per ottenere un pagamento ipotecario più basso. Tuttavia, molti istituti di credito sono disposti a capire un piano di rimborso migliore, senza rifinanziare. Le circostanze finanziarie e il prestatore determineranno se è possibile ridurre i pagamenti senza rifinanziamento.

Una somma forfettaria può ridurre i tuoi pagamenti

Di norma, il pagamento di una parte considerevole del saldo principale prima del previsto non modifica il pagamento mensile. Però, richiesta di rifusione o riaccredito del tuo mutuo può cambiare sia il tuo capitale che il tuo pagamento. I migliori candidati per questa opzione hanno una grande somma di denaro da applicare per i loro mutui. Il prestatore quindi ricalcola i pagamenti in base all'importo del capitale ridotto di recente, rendendo il pagamento inferiore.

Chiama il creditore ipotecario o la società che gestisce i pagamenti mensili, noto come società di servizi di prestito. Può verificare con l'investitore il vostro prestito - se ce n'è uno - e dirvi se la rifusione è consentita. Questa opzione è rara e di solito non è pubblicizzata, ma se permessa, la tassa amministrativa è modesta, di solito solo poche centinaia di dollari. A differenza di un rifinanziamento, che paga una vecchia ipoteca con i proventi di un nuovo prestito, una rifusione non modifica il tasso di interesse o le condizioni del prestito e non richiede un controllo del credito.

Riduzioni dei tassi di interesse e modifica dei prestiti

Un creditore può ridurre temporaneamente o permanentemente il tasso ipotecario per ridurre i pagamenti mensili. Una riduzione del tasso è in genere riservata ai proprietari di case finanziariamente in difficoltà. I creditori e l'investitore del prestito devono accettare la riduzione del tasso. Richiederlo solitamente richiede l'applicazione di un'opzione di attenuazione delle perdite più ampia nota come a modifica del prestito. Il governo federale sponsorizza le modifiche del prestito e gli istituti di credito possono offrire i propri programmi proprietari a mutuatari qualificati. Il processo di modifica è spesso lungo e elaborato e i risultati non sono garantiti. Devi dimostrare che non puoi permetterti il ​​tuo pagamento corrente e non avere i requisiti per un rifinanziamento, ma comunque guadagnare abbastanza per fare un nuovo pagamento ridotto. Contatta il tuo prestatore e spiega le tue difficoltà finanziarie. Se sei un buon candidato per una riduzione del tasso, il tuo prestatore ti istruirà su come inviare un pacchetto di difficoltà e applicazione di modifica.

Principali piani di riduzione anche minori pagamenti

Un'altra opzione per i proprietari di case in difficoltà, anche se più rari, è un piano di riduzione principale. È disponibile per i mutuatari che lo sono subacqueo sui loro mutui. Poiché il mutuatario deve più di quanto la casa valga, l'equity negativo impedisce un rifinanziamento. Il creditore deve essere disposto a ridurre il saldo del mutuo principale, che in effetti riduce il pagamento mensile. Sebbene il governo federale abbia un programma di riduzione del capitale, i prestatori non sono così disposti ad abbassare le dimensioni del prestito come lo sono per altre forme di attenuazione e modifica delle perdite. In genere è necessario richiedere una modifica del prestito e non riuscire a qualificarsi prima che un creditore considererà perdonare una parte del saldo del prestito.


Video: Cosa succede se salto qualche rata del mutuo o finanziamento?