In Questo Articolo:

Quando apri un conto bancario hai la possibilità di ordinare assegni per il tuo account. Un assegno è un pezzo di carta delle dimensioni di un biglietto da un dollaro che puoi usare per pagare gli altri. Su un assegno si scrive il nome della persona o della società che si sta pagando, l'importo del pagamento e la firma. Questo dà il permesso alle banche di autorizzare il trasferimento dei fondi sul conto del beneficiario sul conto. Puoi scrivere assegni per qualsiasi importo, anche se tale importo è inferiore a un dollaro, a condizione che tu abbia i fondi nel tuo conto per coprire il totale dell'assegno.

Passo

Usa una penna con inchiostro blu o nero per scrivere il tuo assegno. Nella parte superiore del segno di spunta, nella riga intitolata "Data" compila la data odierna.

Passo

Scrivi il nome del destinatario del tuo assegno sulla riga intitolata "Paga all'ordine di". Usa il nome completo della persona o dell'azienda a cui stai scrivendo l'assegno, a meno che l'azienda non ti dica che è accettabile abbreviare il titolo. Ad esempio, se stai scrivendo un assegno a Watchtower Electric Company puoi rendere pagabile l'assegno a W.E.C. finché l'azienda ti dà il permesso.

Passo

Scrivi l'importo del pagamento nella casella accanto al nome del beneficiario. In questa scatola usi solo numeri. Per i controlli inferiori a un dollaro, posizionare un punto decimale davanti al numero. Ad esempio, se scrivi un assegno per 82 centesimi, scrivilo in questo formato: ".82".

Passo

Immettere l'importo del controllo sulla riga seguente scrivendo l'importo dell'assegno. Ad esempio, se il tuo assegno è scritto a $ 0,82, scriverai "Zero dollari e 82 centesimi". Cancellate i "dollari" stampati accanto a questa linea sul vostro assegno.

Passo

Firma il tuo assegno sulla riga della firma. Se stai scrivendo l'assegno per pagare una fattura, devi includere il numero del tuo account sulla riga sul lato sinistro della parte inferiore del tuo assegno.


Video: Fino a 5mila euro per chi non lavora: a chi vanno, le domande, le cifre