In Questo Articolo:

Avete il diritto legale di annullare se il fornitore di servizi offre una garanzia di rimborso, se il contratto contiene una clausola di risoluzione o se il contratto è coperto dalla regola di raffreddamento della Commissione del commercio equo e solidale. In questo caso, una semplice lettera in cui dichiari di voler annullare il contratto secondo il tuo diritto legale è tutto ciò che è necessario. Se non si hanno motivi giuridici, una lettera di intenti che include ragionamento e prove credibili può convincere il fornitore del servizio che l'annullamento è nell'interesse dell'azienda.

Stabilire motivi legali

Scrivere la lettera

Passo

Formattare la lettera come si farebbe con qualsiasi tipo di corrispondenza commerciale e inviarla tramite posta certificata con ricevuta di ritorno. Dichiara il tuo intento di concludere il contratto in modo chiaro e di usare il minor numero possibile di parole. Ad esempio, utilizzare una dichiarazione di apertura come "Questa lettera serve per richiedere l'annullamento immediato del mio contratto di servizi di prato come è il mio diritto legale secondo i termini del contratto." Poiché non è necessario fornire motivi per l'annullamento in caso di motivi legali, una semplice dichiarazione che chiede alla società di riconoscere la richiesta il prima possibile è un modo appropriato per terminare la lettera.

Considerazioni aggiuntive

Passo

Se non hai motivi legali specifici per la cancellazione, sostieni il tuo caso con parole e prove persuasive. Ad esempio, se non puoi più permettertelo, dillo, e proponiti di inviare un ultimo pagamento. Tuttavia, se il desiderio di annullamento è dovuto a prestazioni insoddisfacenti, indicarlo e fornire prove a supporto quali orari, date, descrizioni e fotografie. Si consiglia di prendere in considerazione ottenere aiuto o consulenza da un avvocato se il prezzo del contratto è abbastanza alto che un avvocato diventa un'opzione conveniente.

Presentare un reclamo

Passo

Se si dispone di motivi legali per la cancellazione e il fornitore di servizi ignora o rifiuta la richiesta, presentare un reclamo presso l'agenzia per la protezione dei consumatori dello stato o con l'FTC. Se hai pagato utilizzando una carta di credito, la FTC ti consiglia di inoltrare una controversia con la tua società emittente della carta di credito, in base ai tuoi diritti ai sensi del Fair Credit Billing Act. Tuttavia, affinché questa opzione sia efficace, è necessario informare la società della carta di credito per iscritto entro 60 giorni dalla ricezione della prima fattura contenente il pagamento del contratto contestato.


Video: La risoluzione dell'affitto: le modalità