In Questo Articolo:

L'ammortamento è una pratica contabile e fiscale per il recupero dei costi aziendali. Viene utilizzato per beni come edifici e macchinari che diventano obsoleti o si consumano nel tempo. La terra non è ammortizzabile perché non si consuma. L'ammortamento è regolato dall'Internal Revenue Service. È l'entità che determina come viene calcolato l'ammortamento.

Guida ammortamento IRS: ammortamento

È possibile avere un flusso di cassa positivo da affitti ma non pagare le tasse perché gli utili cartacei vengono cancellati dal deprezzamento.

Storia

Prima dell'era industriale, quando un'impresa effettuava un grosso investimento in macchinari, era a rischio di mostrare una perdita sostanziale nello stesso anno perché il profitto generato dall'investimento si sarebbe accumulato solo per molti anni invece che nello stesso anno il investimento è stato fatto. Allo stesso modo, negli anni futuri il profitto potrebbe essere un po 'più alto perché non sono stati effettuati grandi reinvestimenti di capitali. Le dichiarazioni di profitti e perdite sarebbero quindi sostanzialmente diverse da un anno all'altro e riflettevano più i modelli di investimento che la redditività. L'ammortamento, in cui un'impresa sottrae una parte del costo delle proprie attività ogni anno fino a quando le attività sono obsolete e devono essere sostituite, è stata inizialmente incorporata nelle pratiche contabili nel corso del XIX secolo. Nel 1913, l'ammortamento fu incluso nella legislazione fiscale come detrazione.

Vita utile

A partire dal 2010, vi erano due metodi fiscali riconosciuti di deprezzamento per le proprietà in affitto: linea retta e accelerata (detta anche alternativa e saldo in diminuzione). Entrambi i metodi utilizzano il concetto di "vita utile", che è una stima di quanto tempo un bene si esibirà prima di diventare obsoleto. L'IRS fornisce un elenco di beni per classe che designa la durata di ogni vita utile. I termini sono diversi per due metodi di ammortamento. Gli edifici residenziali in affitto hanno una vita utile di 27,5 anni nel metodo lineare di ammortamento e una vita utile di 40 anni nel metodo accelerato. Forni e tetti hanno la stessa vita utile dell'edificio. Tappeti, mobili ed elettrodomestici hanno una durata di cinque anni nel sistema lineare e nove anni nel sistema accelerato. Regole diverse si applicano alle attività messe in servizio prima del 1987.

Metodo lineare

Nel metodo lineare, il costo del bene è diviso per la sua vita utile. Ad esempio, un edificio in affitto residenziale ha una vita utile di 27,5 anni. Il suo costo, ad esempio $ 400.000, è diviso per la sua vita utile, determinando il deprezzamento: in questo caso $ 14.545. Questa è la detrazione che viene presa ogni anno per 27,5 anni di proprietà. L'ammortamento, come le altre deduzioni aziendali, viene sottratto dal reddito della proprietà e può essere riportato negli anni futuri.

Metodo accelerato

Nel metodo accelerato, un maggiore ammortamento è richiesto in anni precedenti di proprietà rispetto al metodo lineare e meno è richiesto negli anni successivi. L'IRS fornisce tabelle per aiutarti a determinare la cifra esatta ogni anno. Questo metodo è spesso utile se si sa che venderà la proprietà entro cinque o sette anni e avrà anche un reddito considerevole da proteggere in quegli anni.

Miglioramenti del capitale

Alcune spese sono ammortizzate; altri sono pienamente reclamati nell'anno in cui sono stati spesi. Un miglioramento di capitale è un miglioramento che aggiunge valore all'edificio, e una riparazione è qualcosa che mantiene l'edificio. Un nuovo scaldabagno è un miglioramento di capitale. La pittura è una spesa. I miglioramenti di capitale sono ammortizzabili; le spese sono deducibili al 100% nello stesso anno in cui si verificano.

Benefici

Il deprezzamento delle attività consente di pianificare a lungo termine grandi spese e investimenti. È un vantaggio perché riduce la responsabilità fiscale dell'investitore durante gli anni di proprietà e fornisce un incentivo a mettere il capitale al lavoro.


Video: #tuttochiaro: cosa sono Euribor, Irs e Spread - Puntata del 28/09/2015