In Questo Articolo:

Potrebbe sembrare che l'Internal Revenue Service vuole la sua percentuale ogni volta che i soldi cambiano di mano, ma non è proprio così. successioni non sono considerati reddito e non sono tassati in quanto tali. Questo non vuol dire che nessuna tassa verrà mai pagata sui beni ereditati, comunque. Diverse cose possono cambiare il loro stato e portare l'uomo delle tasse alla tua porta.

Eredità di cassa

Non dovrai pagare le tasse sul reddito se il tuo amato zio muore e ti lascia i soldi che ha tenuto in un conto di risparmio. Se ti lascia $ 300.000, è tuo libero e chiaro - tuo zio ha già pagato le tasse una volta quando l'ha guadagnato. L'IRS non pone limiti su quanto puoi ereditare. Se prendi il denaro e lo metti in un barattolo di caffè nel tuo giardino o in un altro posto dove non cresce mai o non guadagna alcun interesse, non sarai mai debitore all'IRS. Ma se lo trasferisci in un tuo conto di risparmio e inizia a guadagnare interessi, l'interesse è tassabile come reddito.

Imposta di successione e imposta sul reddito

Sebbene tu non debba pagare le imposte sul reddito sulla tua eredità, potresti dover pagare altre tasse. Sei stati impongono un'imposta di successione alla pubblicazione: Nebraska, Iowa, Kentucky, Pennsylvania, New Jersey e Maryland. Talvolta la tenuta interviene e paga questa tassa per il beneficiario, ma questa decisione è lasciata all'esecutore - in genere non è coperta dalla legge dello Stato, e non vi è alcun obbligo fiscale che l'esecutore deve fare. Se sei strettamente imparentato con il defunto, potresti evitare questa tassa; Proprio alla fine, può essere minimo. I coniugi possono di solito ereditare esenti da imposte, e altri parenti immediati di solito pagano una percentuale ridotta da quello che potrebbe essere dovuto se il vicino o il migliore amico del defunto ereditato da lui.

Non confondere la tassa di successione con la tassa di successione - sono due cose diverse. L'imposta fondiaria è basata sul valore totale della proprietà del defunto ed è dovuta dalla proprietà, non dai suoi beneficiari. È imposto a livello federale e in alcuni stati. Non entra in vigore a livello federale finché il valore di una proprietà non supera un certo importo - $ 5,43 milioni alla pubblicazione - e solo il saldo su questa soglia è tassato.

Benefici per la morte dell'assicurazione sulla vita

Molto probabilmente non dovrai alcuna imposta se il defunto ti ha indicato come beneficiario della sua polizza di assicurazione sulla vita. Se erediti benefici di morte, non sono considerati reddito a meno che lui ti ho venduto la politica prima che morisse o tu ricevere i benefici a rate. Se hai acquistato la polizza, l'intero ricavato è tassabile per te - lo possiedi. Se si procede a rate in modo che la maggior parte del denaro rimanga con l'assicuratore per un periodo di tempo e guadagni interesse, l'interesse è imponibile. Lo stesso vale se prendi il ricavato in un'unica soluzione e deposita il denaro in un conto bancario o lo investi - i suoi guadagni sono quindi tassabili come se avessi fatto lo stesso con un'eredità in denaro.

Eredità della proprietà

Se si eredita la proprietà immobiliare anziché il contante, si può finire con l'obbligo dell'imposta sulle plusvalenze se si decide di venderla. La base della proprietà è in genere il suo valore alla data del decesso, ma l'esecutore può scegliere un'altra data ai fini dell'imposta patrimoniale. Anche così, la data di solito non è lontana anni dalla data del decesso. Se tuo zio ti ha lasciato la sua casa e ti sei girato e venduto la proprietà pochi mesi dopo, avresti un guadagno in conto capitale se il prezzo di vendita è superiore al valore della data di morte o il valore alla data selezionata dall'esecutore. Ma è un guadagno a lungo termine soggetto alle aliquote delle plusvalenze, non alle parentele fiscali per il reddito ordinario, che può essere più elevato. Questo è il caso anche se non si detiene la proprietà per un anno o più, la regola per la proprietà reale che non è ereditata.


Video: