In Questo Articolo:

L'ultima volontà e testamento di una persona lascia proprietà a persone o organizzazioni, generalmente definite beneficiari o eredi. Queste persone hanno certi diritti una volta che la volontà ha effetto, sebbene i diritti specifici di ciascuno possano differire da stato a stato. Parla con un avvocato qualificato nel tuo stato per ottenere consulenza legale sui diritti dei beneficiari.

I diritti legali dei beneficiari di testamenti: proprietà

Le volontà sono tipicamente fatte per iscritto.

Prima della morte

Quando una persona crea una volontà, quella non diventerà effettiva finché il creatore, noto come testatore o testatrix, muore. Fino a quel momento, i beneficiari nominati nella volontà non hanno il diritto di rivendicare la proprietà concessa a loro. Ad esempio, se un testatore crea una volontà e lascia l'orologio a sua figlia, la figlia non può reclamare l'orologio fino alla morte del testatore. Fino ad allora, il testatore ha il diritto di fare qualsiasi cosa egli scelga, incluso dare l'orologio a qualcun altro, venderlo o gettarlo nel Grand Canyon.

Dopo la morte

Dopo la morte del testatore, la proprietà del testatore deve essere contabilizzata e distribuita secondo i termini della volontà. Questo processo, generalmente noto come processo di successione o processo di assestamento delle proprietà immobiliari, è regolato dalle leggi statali. Il tribunale nello stato in cui vive il testatore nomina qualcuno, chiamato esecutore, per supervisionare questo processo e assicurarsi che i termini del testamento siano eseguiti. Un beneficiario nominato nella volontà ha il diritto di ricevere beni dalla proprietà e di contestare le azioni dell'esecutore se ritiene contrario alla volontà, o di presentare una petizione al tribunale per vedere il contenuto della volontà se l'esecutore li tiene nascosti.

intestacy

Se una persona muore senza testamento, ha ancora beneficiari. Tuttavia, questi beneficiari sono determinati dalla legge statale, non dai termini della volontà. Ogni stato ha leggi che dettano chi riceve la tua proprietà se muori senza testamento, conosciute come leggi intestinali o successioni intestate. (L'intimità significa semplicemente che non hai fatto un testamento valido). Se una persona erediterà da te se non hai una volontà, quella persona è generalmente nota come beneficiario dell'intestino o erede intestato.

Rinuncia

Un beneficiario, per volontà o tramite intestazione, ha il diritto di rifiutare di accettare o smentire qualsiasi eredità. Conosciuto anche come rinuncia, tutti i beneficiari hanno il diritto di rifiutare un'eredità, sebbene il modo in cui questo viene fatto differisce da caso a caso. Il modo più semplice per declinare un beneficiario è informare l'esecutore o l'amministratore della proprietà che non desideri ricevere l'eredità. Spesso, è necessario firmare un documento che dichiari il desiderio di rinunciare alla proprietà.


Video: Evitare la perdita del diritto alla legittima: #003 click giuridico