In Questo Articolo:

Nel 1987, i mercati azionari mondiali sono crollati. La crisi è iniziata ad Hong Kong e ha spazzato l'Europa continentale fino a quando non ha colpito le coste degli Stati Uniti il ​​19 ottobre. Il Dow Jones Industrial Average (DJIA) ha perso 508 punti, ovvero il 22% del suo valore, in un solo giorno. Il "black swan event", un fenomeno che si verifica oltre ogni aspettativa ragionevole, ha lasciato il settore finanziario devastato. Fino ad oggi, nessuno sa cosa l'abbia causato veramente. Ma come ogni evento di cigno nero, è stato razionalizzato all'infinito con il senno di poi, e dal 1988 la Borsa di New York si è basata su un meccanismo di sicurezza per fermare il mercato azionario e prevenire tali cali.

Regola 80B

Sulla scia dell'evento del 1987, il gruppo di lavoro presidenziale sugli aspetti finanziari si è riunito per la prima volta. Il gruppo consiglia il presidente degli Stati Uniti in tempi di crisi e determina se è in ordine un arresto presidenziale del NYSE e quali potrebbero essere le implicazioni di tale arresto. Lo stesso NYSE istituì la regola 80B, stabilendo punti critici che avrebbero sospeso il commercio in caso di un calo significativo. Successivamente, un calo di 350 punti ha innescato una chiusura del mercato di 30 minuti, mentre un calo di 550 punti ha comportato una pausa di 60 minuti. Solo una volta, nel 1997, durante la crisi finanziaria asiatica, questi interruttori automatici hanno provocato uno stop nel giorno di negoziazione.

Regola modificata 80B

Nel 1998, il NYSE ha modificato la regola 80B, in quanto un mercato toro lungo un decennio ha reso i trigger point-value precedenti troppo conservativi. Gli emendamenti stabiliscono il primo punto di attivazione al 10 percento del DJIA. È stato assegnato un valore in punti trimestrale, in base alla chiusura finale del trimestre precedente. Un calo del 10% prima delle 14:00 si traduce in una fermata di mercato di un'ora. Se il trigger viene raggiunto tra le 2:00 e alle 14:30, il commercio si interrompe per 30 minuti e non vi è alcun arresto se il punto viene raggiunto dopo le 23:30. A partire dal quarto trimestre 2009, il punto di attivazione del 10 percento equivale a 950 punti.

Declino del venti per cento

Steeper declina il risultato in spegnimenti più lunghi. Se viene raggiunto un calo del 20 percento prima delle ore 1, lo spegnimento dura per due ore, mentre il commercio cessa per un'ora se il punto viene raggiunto tra le 13:00. e 2:00 Quando il mercato scende del 20 percento dopo le 14, il mercato si chiude per la giornata. A partire dal quarto trimestre del 2009, il punto di attivazione del 20 percento equivale a 1.950 punti.

Declino del 30%

Decrementi precipitosi che raggiungono il 30 percento del DJIA, un livello che non è mai stato raggiunto, determinano un arresto per l'intero giorno di negoziazione, indipendentemente dal momento in cui viene raggiunto il punto di innesco. A partire dal quarto trimestre del 2009, il punto di attivazione del 30 percento è pari a 2.900 punti. Nella crisi finanziaria globale del 2008, il DJIA ha visto due cali di un giorno di oltre 700 punti, ma a causa dell'alta quota del mercato al momento del pullback, quelle gocce sono state inferiori persino alla soglia di arresto del 10%.


Video: GTA 5 Ottenere MILIONI di Dollari sulla Borsa con Franklin, Trevor e Michael