In Questo Articolo:

Il petrolio greggio è una materia prima vitale scambiata su scambi di materie prime come il Board of Trade di Chicago. I broker petroliferi, chiamati anche commercianti di petrolio, sono broker di materie prime specializzati nel commercio di titoli petroliferi. Un broker petrolifero non si limita a speculare. La sua responsabilità è di usare la sua esperienza per gestire i rischi del commercio di petrolio per conto dei suoi clienti.

Descrizione

Secondo il Bureau of Labor Statistics, i broker petroliferi rientrano nella categoria degli agenti di vendita di titoli e merci. Molti iniziano come stagisti quando si avvicinano alla fine della loro istruzione universitaria. Un broker petrolifero deve sviluppare una conoscenza approfondita del settore energetico in generale e dei mercati petroliferi in particolare. I broker petroliferi seguono le tendenze del mercato e gli sviluppi del settore, nonché influenze come le politiche governative delle nazioni produttrici di petrolio. Un broker petrolifero si consulta con i clienti ed esegue operazioni per loro conto.

Fascia di reddito

Lo stipendio medio a livello nazionale per i broker di materie prime, compresi i broker petroliferi, è stato di $ 95.130 nel 2010, secondo il BLS. Gli stipendi per il 10% più basso sono stati circa $ 31.000. Per la maggior parte, si trattava di individui in posizioni entry level che non avevano ancora creato una base di clienti. Alla fine superiore, il 25 percento più alto di broker di materie prime pagate ammontava in media a circa $ 124.000 all'anno.

Differenze regionali

Gli stipendi per i broker di petrolio e materie prime variano considerevolmente da una regione all'altra del paese. Nei centri finanziari come New York City, i broker hanno in media poco meno di $ 130.000 all'anno. Nel vicino Connecticut, la media era ancora più alta, raggiungendo quasi $ 158.000. Tuttavia, Salary Expert afferma che i commercianti di materie prime di Phoenix avevano una media di circa $ 60.000. A Miami la media era di circa $ 70.000.

Titoli di studio

Per diventare un broker petrolifero, è necessario almeno un diploma di laurea in economia, economia, contabilità o finanza. Molti datori di lavoro preferiscono un tirocinante con un master in amministrazione aziendale. Spesso per la promozione è richiesto un MBA o una credenziale professionale come una licenza CPA. Gran parte della formazione di un broker petrolifero è svolta dai datori di lavoro. I tirocinanti studiano materie che spaziano dal parlare in pubblico e le tecniche di vendita all'analisi dei titoli. È necessario essere registrati presso l'autorità regolatrice dell'industria finanziaria (FINRA). Per qualificarsi per la registrazione, è necessario essere assunto come broker entry-level per almeno quattro mesi e superare l'esame di rappresentante registrato per i titoli.


Video: Stipendi più alti d'Italia? Ecco dove