In Questo Articolo:

Ad un certo punto, quasi tutti hanno sborsato un conto bancario per sbaglio. Una volta che si verifica uno scoperto, l'individuo deve non solo rimborsare la banca per l'importo in eccesso, ma anche per eventuali spese di sovraprezzo che la banca ha addebitato per onorare assegni e addebiti sul conto vuoto. Se il saldo del conto in eccesso passa inosservato e il proprietario dell'account continua a effettuare acquisti, potrebbe finire con un importo significativo del debito del conto bancario.

Statuto delle limitazioni sul debito di un conto bancario: conto

Dopo un tempo sufficiente, il debito di un conto bancario cessa di essere esecutivo.

I fatti

Secondo l'Ufficio del Controllore della Valuta, una divisione del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, non esiste un limite federale all'importo delle tasse che una banca può addebitare dopo lo scoperto. Quindi, a seconda delle politiche della banca, un consumatore può finire con centinaia di dollari o più nel debito del conto bancario prima ancora di riconoscere che esiste un problema. Le banche di solito raccolgono i debiti dovuti ritirando immediatamente l'importo del debito da eventuali depositi effettuati dal debitore sul proprio conto bancario. Se il debitore cambia banca o non effettua depositi aggiuntivi, la banca avvierà attività di riscossione, compresa l'assunzione di un'agenzia di recupero crediti o il citato in giudizio.

Lasso di tempo

I debiti sui conti bancari dei consumatori non sono garantiti da alcuna proprietà e quindi sono debiti non garantiti. Ogni stato regola per quanto tempo un debito non garantito rimane attivo prima di essere prescritto. Questo periodo di tempo è noto come statuto delle limitazioni. Lo statuto delle limitazioni vieta a un creditore di far rispettare legalmente l'obbligo del debitore di pagare il debito oltre i termini previsti dallo Stato. Sia le banche che le agenzie di riscossione che raccolgono per le banche devono aderire alla legge quando tentano di riscuotere i debiti dei conti bancari. Lo statuto delle limitazioni si applica solo all'applicazione della legge - non attività di raccolta standard come telefonate e lettere.

considerazioni

Una banca o l'agenzia di riscossione che assume possono ancora presentare una causa contro un consumatore per un debito in conto bancario oltre la prescrizione. In tal caso, il debitore deve comunicare al tribunale e al creditore che il debito è anteriore alla prescrizione del suo stato e quindi non applicabile. Se il debitore non riesce a utilizzare la prescrizione del suo stato di limitazioni come difesa legale, il creditore può ancora vincere la causa contro di lui e usare la forza legale per incassare un debito prescritto.

fraintendimenti

Molte persone confondono lo statuto delle limitazioni con la quantità di tempo che un debito può apparire sui loro rapporti di credito prima di essere rimosso dalle agenzie di credito. Il periodo di tempo in cui i crediti inesigibili possono essere segnalati nei rapporti di credito è il "periodo di riferimento" ed è imposto dal governo federale tramite il Fair Credit Reporting Act (FCRA) - non lo stato di un debitore. Secondo l'FCRA, i debiti non garantiti che un consumatore non riesce a pagare, come il debito di un conto bancario, possono rimanere all'interno del suo archivio di credito fino a 7 anni e mezzo dalla data in cui il debito è stato sostenuto. Il periodo di riferimento federale non ha alcun rapporto con lo statuto delle limitazioni per l'applicazione legale del debito.

avvertimento

Se un debitore effettua un pagamento alla banca o all'agenzia di recupero della banca per l'importo che deve, lo statuto delle limitazioni in alcuni stati può immediatamente ripristinare. Questo perché la legge sulle limitazioni è regolata dalla data dell'ultimo pagamento dell'individuo, non dalla data in cui il debito è stato sostenuto come il periodo di segnalazione federale. Pertanto, se lo stato di un debitore impedisce a un debito di essere legalmente esecutivo dopo quattro anni e il debitore effettua un pagamento dopo tre anni, il creditore può avere il diritto di citare in giudizio l'individuo per sette anni anziché solo quattro.


Video: Investire soldi senza Banca