In Questo Articolo:

Il rappresentante personale di un defunto che ha ottenuto un reddito nell'anno precedente alla sua morte dovrà presentare una dichiarazione dei redditi per conto del defunto. Se il deceduto non ha restituito le dichiarazioni fiscali degli anni precedenti, il rappresentante personale può anche essere responsabile della presentazione di tali dichiarazioni. Oltre alle dichiarazioni dei redditi, l'Internal Revenue Service (IRS) può richiedere dichiarazioni dei redditi separate per la tenuta e una dichiarazione dei redditi. Sulle dichiarazioni, un preparatore fiscale dovrà specificare che il soggetto è deceduto e includere la data di morte.

Requisiti di deposito fiscale per deceduti: fiscale

Le persone decedute devono aver presentato le tasse.

Dichiarazioni fiscali individuali

Il rappresentante personale è responsabile della presentazione di una dichiarazione dei redditi per le retribuzioni del defunto, i redditi da lavoro autonomo, le partecipazioni in società, i dividendi e gli interessi e le azioni guadagnate in società di persone. Nella maggior parte dei casi, il rappresentante personale può prendere le stesse detrazioni per il defunto che il defunto avrebbe preso se fosse ancora in vita, incluso il credito sul reddito guadagnato. Se il decedent è dovuto a un rimborso fiscale, il rappresentante personale potrebbe dover compilare il modulo IRS 1310 per ricevere il denaro.

Rendimenti immobiliari

Se le retribuzioni e i guadagni sono pagati a una persona deceduta dopo la loro morte, tali stipendi o pagamenti non dovrebbero essere inclusi nella dichiarazione dei redditi del defunto. La proprietà verrà invece tassata per questi pagamenti. Questi guadagni devono essere riportati sul modulo 1041 dell'IRS, a condizione che siano superiori a $ 600. Oltre alle retribuzioni pagate dopo la morte, il rendimento della proprietà dovrebbe includere anche tutti i soldi guadagnati dalla proprietà nel corso della liquidazione delle attività del defunto. Le imposte sul reddito delle proprietà immobiliari sono generalmente valutate allo stesso modo delle imposte sul reddito delle persone fisiche.

Sollievo militare e terroristico

Se un individuo muore a causa di un servizio militare o di un attacco terroristico, al suo rappresentante personale e ai beneficiari non sarà richiesto di pagare le tasse sul reddito e sui guadagni. Ciò nonostante, il rappresentante personale dovrà comunque presentare una dichiarazione dei redditi, specificare dove si è verificato il decesso e allegare una copia del certificato di morte e della lettera del dipartimento della difesa, militare o altro ente governativo che verifichi le circostanze della morte.

Vantaggi non tassabili

La proprietà ricevuta attraverso l'ereditarietà non è tassabile a meno che non guadagni una sorta di reddito, come le proprietà in affitto in cui il destinatario riceverebbe pagamenti mensili. Allo stesso modo, i pagamenti ricevuti attraverso l'assicurazione dei veterani non sono tassati. Anche le assicurazioni sulla vita non sono soggette a imposta, compresi i pagamenti di assicurazione sulla vita effettuati a rate e alcune indennità di morte accelerate corrisposte a malati terminali e ai loro beneficiari.

Resi congiunti

Se il defunto si era sposato durante l'anno precedente alla morte, il coniuge può essere in grado di presentare una dichiarazione congiunta con il defunto coniuge. Secondo le regole dell'IRS, possono presentare il ritorno come una vedova qualificata (er) se non si sono risposati nell'anno in cui hanno perso il coniuge, hanno un figlio a carico e hanno fornito oltre la metà del reddito familiare per la residenza primaria del figlio a carico. Il coniuge superstite e il defunto devono altrimenti essere idonei a presentare una dichiarazione congiunta per quel periodo di imposta.


Video: DOCUMENTALES INTERESANTE ツ? DOCUMENTALES SOBRE EL NEGOCIO DEL TABACO,COMO DEJAR DE FUMAR,TABACO