In Questo Articolo:

Se vendi una proprietà in affitto a un guadagno, dovrai pagare le imposte sulle plusvalenze sulla transazione. Però, se vivessi in una casa prima che diventasse una proprietà in affitto, potresti avere diritto a un'esclusione in conto capitale fino a $ 500.000.

Esenzioni per le residenze personali

L'Internal Revenue Service consente ai contribuenti un'eccedenza di plusvalenza di $ 250.000 sulla vendita di una residenza personale. L'esenzione è calcolata per persona, il che significa che una coppia sposata potrebbe esentare fino a $ 500.000 di plusvalenze. Di 'che tu e il tuo coniuge avete venduto la vostra casa per $ 1,000,000 e la vostra base era $ 400.000. Sotto l'esenzione per residenza personale, è possibile escludere $ 500.000 del guadagno in conto capitale di $ 600.000. Pagherai solo le tasse su guadagni di $ 100.000.

Esenzioni per le proprietà in affitto

Se hai vissuto in una casa prima o dopo averlo usato come proprietà in affitto, potresti potenzialmente utilizzare l'esenzione di residenza personale. Perché una proprietà sia considerata una residenza personale, Tu devi avere posseduto e vissuto in esso per due dei più recenti cinque anni fiscali prima che tu vendessi la proprietà.

Ad esempio, diciamo che hai vissuto in una casa come residenza personale, l'hai affittato come affitto per due anni, poi venduto. Perché hai vissuto in casa per tre degli ultimi cinque anni, sei idoneo per l'esclusione. Tuttavia, se la casa fosse stata affittata per quattro anni e poi venduta, non si qualificherebbe per l'esclusione. In pratica, puoi affittare la tua casa per un massimo di tre anni prima di venderla e utilizzare comunque l'esenzione personale di residenza.

Uso non qualificato per le proprietà in affitto

Se la tua casa è una residenza personale e poi la affidi per alcuni anni, hai ancora diritto alla piena esclusione dalla residenza personale. Tuttavia, il contrario non è vero. Qualsiasi tempo di noleggio che si è verificato prima una casa era la tua residenza personale non è ammissibile per l'esclusione di guadagno.

Ad esempio, diciamo che hai vissuto in una casa per quattro anni, l'hai affittato per uno, poi lo hai venduto. Perché si è verificato il periodo di noleggio dopo la casa era la tua residenza personale, hai diritto all'intera esclusione da $ 250.000 o $ 500.000.

Ora dì che hai affittato una casa per quattro anni, ci vivi come residenza personale per quattro anni, poi la vendi. L'IRS considera il periodo di noleggio di quattro anni prima hai vissuto in casa per essere un uso non qualificato. Poiché il periodo di noleggio non qualificato comprendeva la metà del tempo in cui possedevi la casa, puoi escludere solo la metà del guadagno in conto capitale.


Video: BONUS PRIMA CASA 2018: Come funziona