In Questo Articolo:

I dipendenti sono in grado di iniziare a effettuare prelievi dai loro conti di piano 401k una volta che raggiungono 59 anni e mezzo di età. I dipendenti possono accedere ai fondi dai loro conti di piano 401k prima di raggiungere l'età di 59 1/2 in caso di determinati tipi specifici di disagio, tra cui le spese funerarie; spese mediche che non sono rimborsate dall'assicurazione; spese di istruzione; spesa associata all'acquisto di una residenza principale o al pagamento delle spese per evitare sfratti o pignoramenti su una residenza primaria. Tutti i fondi prelevati anticipatamente per motivi di difficoltà saranno tassati come reddito ordinario all'aliquota dell'imposta del dipendente nell'anno in cui è stato prelevato. Al dipendente verrà inoltre applicata una penale pari al 10% dell'importo totale prelevato.

Pena fiscale

Rotolare

Passo

I piani 401k non sono statici. A differenza dei piani pensionistici tradizionali che rimangono in azienda fino a quando il dipendente raggiunge l'età pensionabile, i fondi in un piano da 401k appartengono al dipendente e possono andare con lui se lascia l'azienda prima di andare in pensione. Il dipendente non deve mantenere i suoi fondi pensione nel piano 401k esistente al fine di mantenere i suoi vantaggi fiscali. I dipendenti possono prelevare fondi da un piano 401k esistente prima di raggiungere 59 anni e mezzo di età senza incorrere in alcuna responsabilità fiscale o penalità fintanto che trasferiscono i fondi in un altro piano qualificato entro il tempo specificato dall'Internal Revenue Service (IRS). A partire dall'anno fiscale 2009, i dipendenti avevano 60 giorni di tempo per distribuire le prime distribuzioni in un altro 401k, tradizionale IRA o Roth IRA, secondo la pubblicazione IRS 575.

Prelievi anticipati senza penalità

Passo

Alcune persone possono beneficiare di prelievi anticipati di piani 401k senza incorrere nella penalità fiscale del 10%, a condizione che soddisfino determinati requisiti, secondo 401kHelpCenter.com. I fondi prelevati per soddisfare i pagamenti ordinati dal tribunale a un figlio a carico, figlio o ex coniuge possono essere ritirati senza una sanzione fiscale. I fondi usati per pagare il debito medico che eccede il 7,5% del reddito lordo corretto del titolare del conto possono essere esenti da sanzioni fiscali. I dipendenti che diventano totalmente disabili o che perdono il lavoro dopo aver compiuto almeno 56 anni possono essere in grado di effettuare un prelievo anticipato senza incorrere in una sanzione fiscale. In tutti i casi i fondi prelevati sono considerati come reddito ordinario e saranno tassati all'aliquota dell'imposta sul reddito del titolare del conto nell'anno in cui i fondi sono stati prelevati.


Video: