In Questo Articolo:

Il PIL è l'acronimo del prodotto interno lordo. Il PIL di un paese è una misura della dimensione dell'economia del paese. I numeri del PIL possono essere usati per confrontare le economie di paesi o stati. I valori del prodotto interno lordo sono anche utilizzati per visualizzare i cambiamenti nel tempo.

PIL definito

Il prodotto interno lordo è la misurazione di tutti i beni e servizi prodotti da un'economia come un'economia nazionale o statale. Il PIL per un paese è la produzione economica misurata su un anno. Il prodotto interno lordo è considerato la misura più ampia dell'attività economica. Negli Stati Uniti, il Bureau of Economic Analysis (BEA) misura il PIL degli Stati Uniti e riferisce trimestralmente sulle dimensioni dell'economia.

PIL in aumento o in calo

Un aumento del PIL significa che l'economia è in crescita. Le aziende stanno producendo e vendendo più prodotti o servizi. Un'economia deve crescere per fornire un sistema economico stabile e tenere il passo con la crescita della popolazione. Quando il PIL diminuisce, l'economia viene descritta come in una recessione. Durante una recessione, si vendono meno beni e servizi, diminuiscono i profitti aziendali, diminuiscono le raccolte fiscali statali e aumenta la disoccupazione.

Reporting del PIL

Il Bureau of Economic Analysis riporta cambiamenti trimestrali nel PIL degli Stati Uniti. La variazione trimestrale del PIL è la variazione del tasso annuo di crescita del PIL nel trimestre precedente. Se il BEA riporta un numero di PIL positivo, l'economia è cresciuta rispetto al trimestre precedente. Il tasso di aumento del PIL dà un'indicazione sulla velocità di crescita dell'economia. Quando vengono rilasciati i risultati del PIL trimestrale, il BEA può anche apportare revisioni ai tassi di crescita per i trimestri precedenti.

Tassi di crescita storici del PIL

Dal 1980 al 2010, il PIL degli Stati Uniti è cresciuto da $ 2,778 trilioni a $ 14,660 miliardi, secondo il BEA. Durante quel periodo la più alta crescita annuale dell'economia era del 7,2% nel 1984. Durante quegli anni, solo quattro anni - 1980, 1982, 1991, 2009 - hanno registrato una crescita negativa del PIL. L'anno 2008 ha avuto una crescita del PIL pari a zero. Per il decennio 2001-2010, i cambiamenti annuali del PIL vanno da meno 2,6% a 3,6%. È stato l'unico decennio da quando le registrazioni sono iniziate nel 1930 senza almeno diversi anni di crescita del 4% o migliore.


Video: Deficit-Pil: il valore e il significato delle percentuali