In Questo Articolo:

Una cancellazione di un mutuo può essere vista come una transazione attraente da un debitore, perché significa che il creditore ha rinunciato a riscuotere il debito ipotecario e lo ha designato come una perdita. Il creditore probabilmente smetterà di perseguire il pagamento. Questo può salvare i debitori da azioni come la bancarotta e il libero reddito che possono essere utilizzati per estinguere altri debiti. La cancellazione, tuttavia, ha un suo prezzo e i debitori dovrebbero prendere in considerazione le loro opzioni prima di annullare il mutuo.

Definizione

L'annullamento del mutuo di solito significa che un mutuante ha cancellato, o perdonato, il debito dovuto dal mutuatario. Ciò non dovrebbe essere confuso con un debito estinto, che è condotto da un tribunale fallimentare, non il creditore che detiene la richiesta di pagamento. I prestatori cancellano raramente un'intera ipoteca. È più comune per un creditore cancellare parte del debito ipotecario residuo come parte di un processo di consolidamento o ristrutturazione del debito.

Processi

Un tipo comune di cancellazione del debito ipotecario si verifica durante una vendita a breve, un compromesso tra il debitore e il creditore per evitare la preclusione. In una vendita a breve, il proprietario della casa vende la casa e utilizza i fondi per estinguere il mutuo e concludere il contratto con il creditore. Quando i prezzi delle case sono diminuiti, i proventi della vendita potrebbero non essere sufficienti per estinguere l'intero mutuo, quindi i prestatori accettano spesso di perdonare o cancellare il debito residuo per porre fine alla sua associazione con il conto.

Reddito imponibile

La cancellazione del debito significa che il mutuante ha subito una perdita, che può essere registrata sulle imposte del creditore e portare a minori imposte. Tuttavia, le tasse più basse per il prestatore significano tasse più alte per il debitore. L'IRS considera il debito ipotecario annullato come reddito percepito dal debitore e l'IRS addebita le imposte sul reddito sul debito cancellato durante l'anno in cui l'ipoteca è stata cancellata. I debitori devono considerare questo costo aggiuntivo quando prendono decisioni di finanziamento.

rescissione

C'è un altro modo per cancellare un mutuo, noto come una rescissione. Questo non elimina il debito, ma annulla la preclusione. Il debitore deve l'intero capitale al mutuante, ma le commissioni ipotecarie vengono sottratte dall'ammontare dovuto e il processo di prestito stesso è terminato. Ci sono diversi requisiti per una rescissione. Il debitore deve aver rifinanziato e la rescissione deve avvenire non più di tre anni dopo la creazione del prestito.


Video: Prescrizione: scopri come annullare ipoteca, pignoramento e intimazione di pagamento Equitalia/ADER