In Questo Articolo:

Firmi più di una richiesta di prestito quando chiedi un mutuo. L'applicazione di prestito residenziale uniforme avvia il processo di approvazione del mutuo, ma anche rivedere e firmare informazioni integrative che mostrano i costi totali del finanziamento di una casa. Firmi una buona stima della fede e un'informazione sulla verità in prestito, che mostra le spese finanziarie prepagate coperte prima o alla chiusura. Queste tasse sono designate come "PFC" sulla stima della buona fede. La sezione 7 della richiesta di mutuo richiede anche l'importo degli oneri finanziari prepagati, sebbene l'acronimo "PFC" non compaia sulla domanda.

Uomo d'affari che firma un documento.

Un uomo sta compilando una richiesta di mutuo.

Identificazione dei costi finanziari prepagati

I prestatori devono rivelare il costo totale di ottenere e pagare un mutuo. Pagate i costi di liquidazione, noti anche come costi di chiusura, quando il prestito viene effettuato, e pagate il capitale e gli interessi fino a quando il prestito non sarà completamente rimborsato. I prestatori esprimono il costo totale di ottenere un mutuo come tasso annuale. Questo tasso percentuale annuale, o TAEG, è in genere superiore al tasso di interesse del prestito in quanto include le commissioni di prestito e di terze parti che si pagano per ottenere il prestito, comprese le spese denominate "PFC".

Punti e altri PFC

Le spese pagate separatamente al creditore oa una parte di terze parti, o "PFC", di solito includono le commissioni di origine del prestito e i "punti". I finanziatori possono addebitare una commissione di origine come percentuale dell'importo del prestito, ad esempio 1% o una tariffa fissa. I punti descrivono le commissioni di prestito totale, inclusa l'origine del prestito, e un punto equivale all'1% dell'importo del prestito. Altre spese comunemente contrassegnate come "PFC" comprendono l'assicurazione ipotecaria governativa e l'assicurazione ipotecaria privata, o PMI, le spese di ispezione e le spese di rapporto di credito.

Riferimento diretto ai PFC

Istituti di credito offrono una stima di buona fede entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta di prestito. La stima è un elenco dettagliato dei costi di chiusura in base all'importo del prestito specifico, al tasso di interesse proposto e alla data di chiusura. Oltre agli addebiti per la quotazione, indica come ogni tariffa sarà pagata tramite la colonna finale "PFC / F / POC." Il creditore indica anche se tu, il mutuatario, pagherai la commissione o il venditore coprirà la commissione a tuo nome.

PFC indirettamente riflessa

Il termine "PFC" non viene trovato direttamente in una divulgazione di Verità in prestito, che mostra i termini e i costi del tuo prestito. La divulgazione mostra il tuo TAEG, gli interessi pagati per tutta la durata del prestito, l'importo del prestito originale e l'importo totale che avrai pagato dopo aver effettuato ogni pagamento programmato. L'importo trovato nella parte "Totale dei pagamenti" della dichiarazione Verità in prestito include gli importi PFC. L'APR riflette anche gli importi PFC, quindi, un tasso superiore al tasso di nota del prestito.

PFC e la domanda di mutuo

La sezione 7 della domanda di mutuo, che si trova alle pagine 3 e 4, è un sommario in miniatura dei costi di transazione. Tra alcuni degli importi in dollari richiesti sono il prezzo di acquisto o l'ammontare di rifinanziamento, le voci prepagate stimate, i costi di chiusura stimati, i punti di sconto pagati per abbassare il tasso di interesse e gli eventuali costi di chiusura pagati dal venditore. Questa parte della richiesta di mutuo riflette le spese PFC identificate sulla stima della buona fede.


Video: