In Questo Articolo:

I ritardi nella chiusura sono comuni e nove volte su 10 l'acquirente è la causa del problema. Generalmente, il venditore ha due opzioni: allontanarsi dall'accordo o concedere al compratore un tempo supplementare per chiudere. L'opzione migliore dipende dalle motivazioni del venditore e dalla lingua del contratto di vendita.

mani di tre persone, firma di documenti

Persone sedute insieme a firmare un contratto.

Deal Drops Dead

Nella maggior parte dei casi, il contratto di vendita firmato specificherà una data di chiusura fissa. Se il contratto contiene anche una clausola "time of the essence", le parti sono fuori contratto non appena la data fissa passa e l'accordo non si chiude. Senza contratto, entrambe le parti sono libere di andarsene. Tuttavia, alcuni stati, e in effetti alcuni contratti, danno al compratore un'estensione "ragionevole" della data di chiusura prima che ciascuna delle parti possa uccidere l'accordo. Un'estensione ragionevole può essere compresa tra 10 e 30 giorni, a seconda delle circostanze.

Date "Chiusura o Chiusura"

Alcuni contratti possono specificare che la chiusura deve aver luogo o circa una certa data, ad esempio "il 1° marzo o circa". Queste clausole "su o circa" significano esattamente quello che dicono - la chiusura avverrà l'1 marzo o intorno a quella data, in genere entro una finestra di due o quattro settimane. Queste clausole possono essere difficili da interpretare. Se il tuo contratto ha una data di chiusura "on or" e la tua chiusura è in ritardo, chiedi al tuo agente immobiliare o al legale in merito ai prossimi passi.

Attenti alla reazione a scatti del ginocchio

Esercitare il diritto contrattuale di recesso può farti uscire da una chiusura frustrante. Di solito, è possibile mantenere il deposito cauzionale dell'acquirente e il contratto può imporre altre sanzioni per la chiusura mancata. Tuttavia, l'annullamento del contratto significa uccidere l'affare. Perderai i proventi della vendita e dovrai avviare nuovamente la procedura di vendita con un nuovo acquirente. Prima di fare qualsiasi cosa, prova a fare un passo indietro per rivedere la situazione. Salvare l'accordo potrebbe essere un'opzione migliore.

La pazienza è una virtù

Esistono diversi motivi per cui una chiusura non si verifica come pianificato. In molti casi, l'acquirente ha semplicemente bisogno di alcuni giorni per risolvere i problemi di prestito dell'ultimo minuto, inseguire un'approvazione del consiglio condominiale o trasferire i fondi per la chiusura. In questi e altri scenari, l'accordo si chiuderà quasi certamente - se gli dai tempo sufficiente. Firmare un'estensione del contratto che dà all'acquirente una settimana o due in più per chiudere salverà l'affare. Il tuo agente immobiliare può fornire i documenti necessari.

Mostrarmi il denaro

Se si sceglie di dare al compratore un'estensione - e non è necessario farlo - è possibile negoziare una penalità per la chiusura ritardata. Spesso questa commissione è una tariffa "per diem" o giornaliera, che è calcolata a un trentesimo delle spese di alloggio. Il diario ti rimborsa i mutui aggiuntivi, i pagamenti fiscali e assicurativi che devi fare mentre la chiusura è rinviata. La formula del diario è solo un suggerimento. Lo scopo di una penalità è spingere l'acquirente a rispettare la data di chiusura rivista. Puoi negoziare qualsiasi penalità che raggiunga il tuo obiettivo.


Video: APPLE AirPods a 30 EURO. TAROCCHE. Come vanno?