In Questo Articolo:

Uno dei problemi che devono affrontare tutti i proprietari di casa è quello che succede alla loro casa e l'ipoteca ad essa collegata se muoiono. Il mutuo è generalmente il più grande debito che la maggior parte delle persone accumula nelle loro vite. Quando si passa, questo debito non scompare semplicemente. Piuttosto, l'amministratore della tua proprietà, i tuoi beneficiari e il creditore devono assicurarsi che sia ripagato, in un modo o nell'altro.

Porta bianca chiusa di una casa

Un primo piano di un portico davanti a una casa.

Considerazioni sulla famiglia

Quando muori, il tuo debito non passerà ai membri della tua famiglia o dei tuoi beneficiari, a meno che non siano i proprietari comuni della proprietà. Ad esempio, se il tuo coniuge è in comproprietà della proprietà, sarà comunque responsabile per il saldo del mutuo. Chiunque firmi il prestito ne sarà responsabile per intero. Se la casa e il mutuo sono solo nel tuo nome, la tua famiglia non erediterà il responsabile del debito.

Prestatore può precludere

A meno che la tua famiglia non si accontenti delle rate del mutuo, il creditore potrebbe precludere. Il creditore ha ancora il prestito, ed è protetto contro la proprietà. Se il prestito non viene rimborsato, il creditore ha il diritto di precludere la proprietà e venderlo per ottenere indietro i suoi soldi di investimento. I beneficiari che non possono effettuare il pagamento del mutuo ma desiderano mantenere la casa di famiglia hanno l'opzione di rifinanziare e stipulare un nuovo mutuo nel proprio nome.

Assicurazione mutuo

Alcuni proprietari di case acquistano un'assicurazione ipotecaria per proteggere le loro famiglie in caso di morte. Con l'assicurazione del mutuo, la compagnia di assicurazione paga direttamente il mutuante quando muori. La maggior parte delle polizze opera su una scala decrescente, in modo che il beneficio dell'assicurazione si riduca man mano che si paga il mutuo. Alcune forme di assicurazione ipotecaria pagano anche se ti viene diagnosticata una malattia grave, che ti permette di saldare il mutuo prima della tua morte.

Procacciamenti immobiliari

Quando una persona muore, i suoi debiti vengono pagati con le risorse che possiede. Il totale di queste attività è noto come patrimonio del defunto. Un amministratore usa denaro dai conti bancari del defunto e i proventi delle assicurazioni sulla vita per ripagare il debito. Se necessario, l'amministratore vende i beni della persona deceduta per ritirare il debito ipotecario.

Vendita di probabili

Un'altra opzione da considerare è la vendita della casa. Se la liquidità e il patrimonio della proprietà non sono sufficienti per estinguere il mutuo, l'amministratore può vendere la casa. Per le proprietà che non passano attraverso l'omologazione, la famiglia del defunto può vendere la proprietà e utilizzare i proventi per estinguere il saldo ipotecario in essere. I soldi rimasti dopo aver pagato l'ipoteca vanno ai beneficiari del defunto.

Aiutare mano per eredi

Se non hai una famiglia o altri beneficiari, c'è poco incentivo a fare i preparativi per ritirare il debito ipotecario quando muori. Se hai una famiglia che potrebbe desiderare di vivere in casa quando te ne sei andato, può essere d'aiuto un'attenta pianificazione. Acquistando un prodotto di assicurazione ipotecaria o una polizza di assicurazione sulla vita, è possibile pianificare in modo efficace la pensione del debito ipotecario quando non si è in grado di continuare a pagare da soli.


Video: Chi di voi si permette 4250€ di mutuo al mese?