In Questo Articolo:

Quando muori, i benefici della sicurezza sociale si fermano. Il tuo coniuge, figlio o altri parenti devono denunciare il decesso all'Amministrazione della sicurezza sociale e fornire una copia certificata del certificato di morte. I tuoi familiari possono quindi ricevere un beneficio di morte una tantum. Se hai un figlio o un coniuge a carico, possono avere diritto anche a prestazioni di reversibilità.

Benefici mensili finali

Ricevi i vantaggi della previdenza sociale in arretrato, il che significa che l'assegno che ricevi ogni mese è relativo all'importo del beneficio del mese precedente. Ad esempio, quando si riceve un assegno a luglio, è in realtà per il mese di giugno. Dal momento che la sicurezza sociale non emette pagamenti parziali, è necessario vivere l'intero mese per ricevere il beneficio. Un assegno non verrà emesso nel mese successivo alla morte se la sicurezza sociale viene notificata in modo tempestivo. Se si passa a giugno e si paga l'indennità di luglio, la famiglia deve restituirla.

Beneficio della morte

Un coniuge o un figlio superstite può avere diritto a un unico indennizzo in caso di decesso in caso di morte. A partire dal 2015, l'importo del beneficio è di $ 255. Generalmente, il sussidio è versato al coniuge superstite. Se non ci sono coniugi, il bambino può ricevere il sussidio, se già stava ricevendo benefici o se ha diritto a ricevere benefici in base alla sua storia lavorativa. Non ci sono restrizioni su come viene utilizzato il denaro.

Benefici per i superstiti

Un coniuge o un figlio superstite può beneficiare di sussidi ai superstiti in base al record del proprio lavoro. Se hai un figlio minore di 18 anni, potrebbe esserlo diritto a prestazioni mensili pari al 75% dell'importo del sussidio di previdenza di base. Anche il padre o la madre di tuo figlio possono avere diritto a ricevere il 75% del tuo sussidio ogni mese fino a quando il tuo bambino compie 16 anni. Non devi essere sposato perché il genitore sopravvissuto si qualifichi.


Video: VIVI SI DIVENTA - Simone Perotti