In Questo Articolo:

Le compagnie di assicurazione utilizzano "unità di esposizione" per calcolare i premi pagati dagli assicurati. Le unità di esposizione misurano essenzialmente l'entità della potenziale perdita che l'assicuratore potrebbe dover coprire. Ad esempio, una casa da 1 milione di dollari distrutta da un incendio costerebbe cinque volte tanto da rimpiazzare una casa da $ 200.000, quindi la casa da $ 1 milione rappresenta cinque volte più unità di esposizione.

Driver sollecitato che si siede al bordo della strada dopo l'incidente di traffico

Più è costoso qualcosa, più unità di esposizione rappresentano per un assicuratore.

Unità e tipi di copertura

Ciò che costituisce un'unità di esposizione dipende dal tipo di assicurazione venduta. Per l'assicurazione contro i rischi dei proprietari di case, ad esempio, un'unità di esposizione potrebbe essere pari a $ 1.000 del valore della struttura coperta. Per l'assicurazione di collisione automatica, un'unità può corrispondere a $ 100 o $ 1.000 del valore del veicolo; per la responsabilità auto, un'unità può essere percorsa a 100 miglia o un mese di utilizzo. Per l'assicurazione di indennizzo dei lavoratori, un'unità può essere di $ 1.000 di salari. Per la copertura della responsabilità per un negozio, le unità potrebbero essere espresse in termini di numero di clienti. Ogni assicuratore può definire le unità nel modo che si adatta meglio.

Ruolo nell'impostazione dei premi

Gli assicuratori fissano i premi moltiplicando il numero di unità di esposizione per il tasso per unità. Supponiamo che il tuo assicuratore auto addebiti $ 20 per unità per copertura di collisione, e ogni unità di esposizione è definita come $ 1.000 di valore del veicolo. Se la tua auto vale $ 25.000, il tuo premio è $ 20 moltiplicato per 25 o $ 500. Se succede qualcosa che fa sì che il tuo assicuratore ti veda come un rischio più elevato, come un incidente o un biglietto per eccesso di velocità, aumenta la tua tariffa per unità e ciò porta a un premio più alto.


Video: donare futuro