In Questo Articolo:

Puoi posticipare un assegno scrivendo una data futura su di esso. Le persone di solito lo fanno quando vogliono dare un assegno a qualcuno, ma non sono certi che avranno abbastanza soldi nel loro conto fino a una certa data per coprirlo. Le leggi statali e federali riguardano l'incasso e il deposito di assegni postdatati e le leggi variano da stato a stato. Non è illegale posticipare un assegno, a meno che tu non stia tentando di commettere frodi.

La mano della donna che scrive un assegno

Una donna che scrive un assegno.

Atto intenzionale alla frode

È possibile atterrare in difficoltà legali se intenzionalmente posticipare un assegno sapendo che non ci saranno soldi nel tuo account o che l'account sarà chiuso entro la data del check-in. Frodare qualcuno in questo modo per beni e servizi è illegale in tutti gli stati. La punizione per i perpetratori varia da stato a stato, ma include multe, libertà vigilata e carcere, a seconda della gravità della frode, così come la restituzione a persone, persone o entità defraudati.

Leggi statali per la postdatazione onesta

Se vuoi scrivere un assegno postdatato sperando che non venga incassato prima di una certa data, controlla prima la legge dello stato. Alcuni stati, tra cui la California e la Georgia, attribuiscono la responsabilità agli scrittori di assegni per assicurarsi che i loro assegni non vengano incassati o depositati troppo rapidamente. Altri stati, come la Virginia dell'Ovest, attribuiscono la responsabilità alla persona a cui è stato scritto l'assegno. Spesso i cassieri delle banche non guardano nemmeno la data mentre gestiscono i controlli. Mentre è meglio evitare i controlli postdatati in modo da non correre il rischio di essere colpiti con le commissioni di controllo rimbalzato, è possibile contattare la banca con una richiesta scritta o verbale per mantenere il controllo fino alla data futura.

Lavorare con la banca

Dal momento che richiede alla banca di adottare misure simili a uno stop-payment su un assegno, la banca potrebbe addebitare una commissione per richiedere che esso garantisca che gli assegni postdatati siano mantenuti fino alla data giusta. La maggior parte delle leggi statali afferma che se hai notificato alla tua banca un assegno postdatato per iscritto entro un tempo ragionevole prima di ricevere il controllo, la tua banca è obbligata per legge a onorare la tua richiesta per sei mesi o la banca sarà responsabile per le tue commissioni. Con un avviso orale, la tua richiesta è valida solo per 14 giorni. La richiesta deve includere il nome del destinatario, l'account e i numeri di controllo e l'importo dell'assegno.

Diritti e responsabilità del destinatario

I beneficiari dei controlli possono decidere di accettare o meno un assegno post-datato. Un destinatario può anche verificare con la sua banca per vedere se incasserà prima della data del controllo, che la banca non dovrebbe fare se lo scrittore lo ha richiesto. Ma i destinatari dovrebbero anche controllare la legge statale. Nella West Virginia, ad esempio, la legge proibisce a qualcuno di richiedere o accettare un assegno postdatato se intende depositarlo o incassarlo prima della data del controllo. Se lo fa prima, può essere obbligato a pagare tasse e costi, oltre a eventuali sanzioni civili.

Divieti di legge federale

La legge federale in materia di assegni postdatati riguarda la riscossione dei debiti. Ad esempio, proibisce agli esattori di accettare assegni posticipati a più di cinque giorni di distanza, a meno che l'esattore non abbia notificato lo scrittore di assegni per iscritto che lo farà. Inoltre, gli esattori non possono minacciare qualcuno che incassa i controlli posticipati in anticipo. I raccoglitori di crediti che infrangono queste regole potrebbero affrontare sanzioni civili.


Video: