In Questo Articolo:

Non devi preoccuparti di ripristinare il tuo mutuo a meno che non ti trovi di fronte alla preclusione. Se lo sei e se riesci a mettere le mani su qualche soldo, la reintegrazione potrebbe essere il tuo biglietto. Avrai un periodo di tempo limitato in cui agire, ma nella maggior parte dei casi, i creditori preferiscono ripristinare i prestiti piuttosto che impantanarsi in un processo di preclusione con un esito incerto. Quindi, se riesci a dondolarlo, la reintegrazione è spesso un'opzione praticabile.

Segno di preclusione nella parte anteriore sulla casa moderna

Casa con un segno di preclusione.

Contatta il tuo prestatore

Il tuo primo passo è contattare il tuo prestatore. Una telefonata può aprire la strada, ma seguire per iscritto, facendo una richiesta ufficiale per una lettera di reintegro o preventivo. Scopri quanti soldi hai bisogno per ripristinare la tua ipoteca insieme a una data fissa attraverso la quale il creditore onorerà l'importo di reintegrazione. Chiedi conferma scritta di queste informazioni, insieme al nome di qualcuno a cui puoi rivolgermi se hai ulteriori domande.

Raggiungi i tuoi pagamenti

Il primo componente di una cifra di reintegrazione rappresenta i pagamenti scaduti, quelli che ti mancano che hanno portato all'azione di preclusione in sospeso. Dovrai effettuare questi pagamenti in un'unica soluzione. Si può avere fino alla fine del business nella data immediatamente precedente la vendita di preclusione, ma controllare la risposta scritta dal vostro prestatore per essere sicuri. Se sei in ritardo con il pagamento, la vendita andrà a buon fine e la reintegrazione non è più un'opzione.

Avrai costi aggiuntivi

Avrai anche bisogno di denaro sufficiente per coprire alcune commissioni aggiuntive pagabili nello stesso momento in cui ricevi le rate del mutuo. Questi includono in genere i costi sostenuti dal prestatore all'inizio dell'azione di preclusione, nonché eventuali tasse in ritardo e, eventualmente, anche le spese processuali per la registrazione della reintegrazione. Tutti questi costi dovrebbero essere dettagliati sulla lettera di reintegrazione ricevuta. Se non si paga l'intero importo - i pagamenti scaduti più le tasse aggiuntive - il creditore può ancora precludere.

Continua a fare pagamenti

In genere, la reintegrazione è un'opzione se hai subito una battuta d'arresto finanziaria temporanea. Se hai perso il lavoro e non sei sicuro di poterlo riprendere presto, la reintegrazione non precluderà la chiusura forzata a tempo indeterminato, perché devi tenere il passo con i pagamenti dei mutui in corso o ricominciare l'intero processo di pignoramento. Se hai acquistato una tonnellata di spese mediche o hai riscontrato qualche altra situazione grave che fa sembrare improbabile che tu possa continuare a effettuare pagamenti ipotecari regolari dopo aver salvato la tua proprietà, esplora altre opzioni con il tuo prestatore.


Video: MATEMATICA FINANZIARIA LEZIONE 8