In Questo Articolo:

L'IVA o imposta sul valore aggiunto è una tassa sul consumo applicata a beni e servizi in paesi che appartengono all'Unione europea. È considerato una tassa di consumo, perché il consumatore finale effettivamente lo paga. Produttori, distributori e fornitori di servizi raccolgono solo l'imposta IVA e la trasmettono al dipartimento delle entrate dello stato.

Nozioni di base IVA

L'Unione europea ha creato l'IVA nel 1967 in sostituzione dei numerosi livelli di tassazione esistenti all'epoca nei paesi membri originari, secondo la Commissione europea. La maggior parte dei paesi applicava tasse in varie fasi della produzione e l'aliquota fiscale totale sul prodotto o servizio finale era a volte oscurata.

Al contrario, l'IVA è una percentuale fissa del prezzo finale, quindi l'importo totale della tassa è chiaramente visibile. Le parti sono ancora raccolte in varie fasi della produzione, ma il totale è una percentuale nota.

L'IVA si applica solo a beni o servizi utilizzati all'interno della comunità europea. I beni e i servizi non sono tassati quando si spostano tra diversi stati nell'UE o quando escono dall'UE. I viaggiatori d'affari e i turisti pagano la tassa in anticipo, ma possono beneficiare di rimborsi. Un'imposta equivalente sulle importazioni mantiene i prodotti dell'UE su un piano di parità con prodotti esterni.

Termini e tariffe IVA

Un'azienda soggetta a una particolare soglia monetaria non deve riscuotere o pagare imposte IVA, ma la soglia dipende dal paese. L'UE impone a ogni Stato membro di addebitare almeno il 15 percento per la maggior parte dei beni e servizi, e una lista speciale si qualifica per un minimo ridotto del 5 percento, secondo la Commissione europea. Le aliquote fiscali effettive variano e sono soggette a modifiche. Secondo l'esperto di viaggi Rick Steves, I livelli di IVA in genere variano tra il 15 e il 25 percento, a seconda del paese.

Ottenere rimborsi

I viaggiatori d'affari in Europa si qualificano per i rimborsi IVA in media del 20 percento di molte spese aziendali tipiche, secondo il sito web di IVA It, una società che aiuta le aziende a navigare nella procedura di rimborso. Alcune di queste spese rimborsabili includono le fatture dell'hotel, le fatture del ristorante e il trasporto. I documenti sono ingombranti e coinvolti, quindi molte aziende non raccolgono ciò che devono.

Sebbene non possano ottenere rimborsi IVA sulle spese di viaggio di base, i turisti hanno diritto a un rimborso IVA sugli acquisti, secondo Rick Steves. Nella maggior parte dei paesi, è necessario acquistare una certa quantità di merce in euro nello stesso negozio per qualificarsi e l'importo dipende dal paese. Anche il rimborso come turista è una seccatura, riferisce Steves. Devi soddisfare tutti questi requisiti:

  • Utilizzare un fornitore che offre il rimborso.
  • Presenta il passaporto al momento della vendita.
  • Chiedere al fornitore di fornire un modulo di rimborso.
  • Chiedete al venditore di inviare il modulo per voi e di rimuovere l'addebito o di richiedere il rimborso presso un'agenzia di rimborso IVA nei pressi di una grande area turistica.
  • In alternativa, puoi richiedere il rimborso presso la dogana dell'aeroporto quando esci dall'UE.

Video: “Vi spiego cos’è l’IVA”