In Questo Articolo:

L'ammortamento è una compensazione fiscale disponibile per le attività aziendali e di investimento. Ti consente di detrarre l'intero costo delle risorse per un lungo periodo di tempo. Quando vendi un'azienda o un investimento immobiliare, sei soggetto a una tassa del 25% su tutti gli ammortamenti che hai richiesto.

Capire l'ammortamento

Durante la rivoluzione industriale, le aziende si sono trovate ad investire in macchine e strutture sempre più grandi. Le società ferroviarie in particolare hanno avuto enormi spese negli anni in cui hanno acquisito nuove locomotive. Nel sistema contabile del tempo, queste società mostrerebbero una perdita enorme nell'anno in cui è stato effettuato l'investimento, mascherando ciò che a volte era un business redditizio sottostante. L'attività aveva una vita utile limitata e alla fine doveva essere sostituita, con il risultato di un'altra enorme spesa. Per semplificare le dichiarazioni di profitti e perdite e aiutare nella pianificazione aziendale a lungo termine, le società hanno dedotto piccole proporzioni dei costi di tali attività ogni anno nel corso della vita del bene anziché in un solo anno. Questo processo contabile prese piede e, nel 1913, fu adottato come deduzione fiscale dall'Internal Revenue Service.

Calcolo ammortamento

Le regole di ammortamento dell'IRS non sono così semplici come il concetto. L'IRS consente due metodi di deprezzamento primario: GDS (sistema generale di deprezzamento) e ADS (sistema di ammortamento alternativo). In GDS, è possibile utilizzare l'ammortamento a quote costanti, che comporta la stessa detrazione ogni anno nel corso della vita dell'attività o uno dei due tipi di ammortamento accelerato, che consente di ammortizzare maggiormente i primi anni di servizio della risorsa. In ADS, è necessario selezionare l'ammortamento lineare.

Recapture Rule

Quando vendi una proprietà in affitto, dovrai pagare la cosiddetta imposta sulle plusvalenze sul profitto. Si tratta di una tassa fissa del 15%, che è inferiore alla maggior parte delle tariffe che i proprietari di case in affitto devono pagare sul reddito ordinario derivante dalle retribuzioni. Inoltre, è necessario identificare l'importo totale dell'ammortamento richiesto per la proprietà in tutti gli anni di proprietà. Tale importo è soggetto a una tassa del 25%.

Rinvio della ricapitolazione

La Sezione 1031 dell'Internal Revenue Code consente a un investitore immobiliare di vendere una proprietà in affitto senza dover pagare le tasse sul profitto, chiamate plusvalenze o il deprezzamento quando vende la proprietà attraverso quella che è nota come cambio differito o cambio 1031. In questo processo, una terza parte chiamata intermediario qualificato detiene tutti i proventi della vendita fino a quando i fondi non entrano nell'acquisto di una proprietà sostitutiva. La proprietà sostitutiva deve essere identificata entro 45 giorni dalla vendita della prima proprietà e deve chiudere l'impegno entro sei mesi dalla vendita. Non ci sono limiti su quante volte è possibile acquistare e vendere attraverso 1031 scambi. Se continui a utilizzare questa procedura con ogni vendita successiva, non pagherai mai la tassa di riconquista o di capital gain.


Video: