In Questo Articolo:

Mentre la disoccupazione può essere difficile, non ricevere la paga dovuta può creare un onere aggiuntivo e aumentare la tensione finanziaria già presente. I lavoratori disoccupati possono aspettarsi denaro da diverse fonti, compresi i sussidi di disoccupazione della società, i benefici dei programmi statali progettati per aiutare i lavoratori che sono stati licenziati e le buste paga che sono state guadagnate ma non ancora depositate sul conto del lavoratore. Questi tipi di retribuzione possono essere trattenuti per una serie di motivi, spesso solo temporaneamente ma a volte in modo permanente.

ritardi

Quando un dipendente viene licenziato, la società di solito ha un ultimo stipendio che il dipendente ha guadagnato, probabilmente per un periodo di retribuzione parziale. Il datore di lavoro non è tenuto a consegnare immediatamente lo stipendio finale secondo la legge federale. Le leggi statali, tuttavia, hanno requisiti diversi. Molti Stati consentono ai datori di lavoro di aspettare fino al verificarsi del normale periodo di pagamento o di consentire ai datori di lavoro di trattenere l'ultimo stipendio per un certo periodo di tempo, ad esempio 30 giorni.

Problemi con i programmi

Per quanto riguarda i sussidi di disoccupazione offerti dai programmi governativi, questi programmi spesso dipendono dai soldi dei governi, in particolare fondi federali stanziati per lo scopo. Tuttavia, i problemi di finanziamento possono ritardare i pagamenti per più di tre settimane, che è legalmente il limite di tempo per pagare i disoccupati che partecipano al programma. Ciò si verifica a livelli elevati di governo a causa di tagli di bilancio e altre difficoltà di finanziamento.

Requisiti mancanti

In molti casi, se una compagnia di assicurazione, un datore di lavoro o un'agenzia governativa sospetta che il dipendente non soddisfi i requisiti per ricevere la paga di disoccupazione, ritarda il pagamento mentre indaga sui problemi e richiede ulteriori informazioni. A volte i pagamenti possono essere retroattivi, ad esempio quando gli insegnanti lavorano tra le scuole e non vengono pagati immediatamente o quando i sussidi si applicano al tempo di ferie che è stato preso.

decorazione

Il pignoramento dei salari avviene quando il governo o un creditore ottengono un pegno giudiziario per riscuotere il denaro dovuto a beni posseduti dal debitore. Se un dipendente perde un posto di lavoro ed è previsto un assegno di stipendio finale, ma è anche sotto un ordine di sequestro dei salari, il datore di lavoro tratterrà il pagamento dall'ultimo stipendio per il pignoramento. Il datore di lavoro può trattenere solo una parte dell'assegno legalmente, ma sarà costantemente decorato con l'ordine del tribunale.


Video: Revoca trattenuta sindacale sulla Naspi: disdetta delega sindacale