In Questo Articolo:

Lo stereotipo più pigro dei millennial è che siamo egoisti e ossessionati da se stessi. Chiunque abbia mai lavorato con noi sa quanto sia spazzatura. Ora che i più anziani della nostra generazione si avvicinano ai 40, stiamo iniziando a portare ciò che ci distingue anche in altre aree della finanza.

Come il più grande blocco di consumatori là fuori, i millennial hanno un sacco di influenza. Ciò significa che vogliamo capi etici, vacanze etiche, energia etica, persino filiere etiche. Non sorprende, quindi, che vogliamo promuovere la crescita economica etica. I millennial sono già abituati a fare dichiarazioni sui loro valori attraverso i boicottaggi. Quelli con una piccola capitale personale sono pronti a farne buon uso.

MarketWatch riferisce che i ricchi millennial hanno quasi il doppio delle probabilità (60%) di crescere nel baby boom (36%) affermando che gli investimenti socialmente responsabili sono importanti. I baby boomer hanno sempre più probabilità di evitare determinati settori piuttosto che cercare proattivamente quelli "buoni". (Il campione di 1.056 partecipanti al sondaggio ha investito $ 250.000 o più, il che significa che i millennial sono anche i migliori trader di fondi scambiati in borsa a livello di entrata, quindi non siamo del tutto esclusi da questo.)

Le lettere da tenere d'occhio in un pacchetto di investimenti sono ESG: si tratta di "investimenti che promuovono obiettivi ambientali, sociali o di governance", come MarketWatch lo mette. Sei su 10 millenni esaminati avevano più di un quinto dei loro fondi in investimenti ESG, contro poco meno della metà di Gen Xers e il 45% di baby boomer. Warren Buffett (quello vero) dice che hai solo bisogno di tre tratti per diventare un investitore di successo, e nessuno di loro coinvolge la matematica. Se sei nel mercato per entrare nel mercato, vale la pena esplorare, non ultimo perché è un altro modo in cui puoi fare la differenza.


Video: COMUNICARE CON I CONTENUTI: QUALITÀ O QUANTITÀ? | #GAITORISPONDE